giovedì 31 gennaio 2008

PETIZIONE URGENTE:SALVIAMO LA VITA AD UN GIOVANE AFGANO

Salve a tutti,c'è un'altra importante petizione da firmare,ne sono venuta a conoscenza sul blog "nidodelcaos"ed è per salvare la vita ad un giovane afgano,Sayed Pervez Kambaksh,studente di giornalismo,reo di aver scaricato dal web un articolo e di averlo fatto leggere ai suoi colleghi :un articolo considerato blasfemo dal regime,perchè questa è la parola che si addice ad uno stato che toglie la vita ad una persona,e soprattutto per motivi come questo!
Accade nella provincia di Balkh, nell’Afghanistan settentrionale.
Il quotidiano inglese "The Independent"ha pubblicato in prima pagina la notizia,questo è il link dell'articolo.La sentenza è stata ordinata dal regime di Karzai,descritto spesso come democratico!!!!!!L'accusa di blasfemia dipende dal fatto che in quell'articolo scaricato venivano accusati i fondamentalisti musulmani,che affermano che nel Corano l'oppressione femminile è giustificata,contrariamente a ciò che predicava Maometto.
Alcuni studenti si sono irritati talmente tanto col ragazzo,tanto da scatenare il suo arresto.Portato davanti ad un tribunale religioso,la condanna è stata velocissima,senza possibilità x lui di essere assistito da un legale!Tra coloro che hanno voluto questa condanna c'è Sibghatullah Mojaddedi, un alleato del Presidente Karzai. E perdipiù,pure il Senato,che ha già confermato la sentenza,ha mandato al Presidente un messaggio per esortarlo a nn ascoltare l'Occidente,a nn farsi influenzare!Inutile dire che le autorità religiose condordano!Nessuna pietà per la libertà di pensiero,il pensiero fa paura!
Il giornale inglese "The Independent"si è preso a cuore la questione,lanciando una petizione,il cui link è questo:http://www.independent.co.uk/news/world/asia/sign-our-petitionbrbr-we-the-undersigned-urge-the-uk-foreign-office-to-put-all-possible-pressure-on-the-afghan-government-to-prevent-the-execution-of-sayed-pervez-kambaksh-brbr-775954.html, per impedire che la condanna abbia luogo,per riportare il presidente Karzai alla ragione.L'ONU e gruppi di difesa dei diritti umani si stanno impegnando,solo il Presidente ha il potere di sospendere la sentenza.Il fratello di Sayed Pervez Kambaksh,che si chiama Sayed Yaqub Ibrahimi,è anche lui giornalista,ha scritto sul giornale locale IWPR un articolo dove denuncia le atrocità e i delitti commessi da importanti figure politiche. Queste alcune sue parole riguardo a suo fratello:«Naturalmente siamo atterriti per quello che sta succedendo a mio fratello. Ciò che accade è davvero ingiusto. Egli non è colpevole di blasfemia e gli è stato negato il diritto di difendersi. Si tratta di un processo-farsa». E Rahimullah Samander, presidente dell'Associazione dei giornalisti afgani liberi accusa il potere: «E' qualcosa di inimmaginabile, è illegale. Egli ha solo stampato una copia di un giornale e l'ha fatta leggere ai colleghi. Come possiamo credere che questa sia una democrazia se non si può nemmeno leggere e studiare? Chiediamo al Presidente Karzai di invalidare la sentenza prima che sia troppo tardi».

Anche io rimango basita di fronte ad una sentenza come questa,dobbiamo fare qualcosa anche noi,basta una firma,come sempre sperando che possa servire,e come spesso ripeto:se non si fa niente,nn possiamo neppure sperare che qualcosa cambi!
Perciò,vi indico nuovamente il LINK PER FIRMARE LA PETIZIONE:http://www.independent.co.uk/news/world/asia/sign-our-petitionbrbr-we-the-undersigned-urge-the-uk-foreign-office-to-put-all-possible-pressure-on-the-afghan-government-to-prevent-the-execution-of-sayed-pervez-kambaksh-brbr-775954.html,che è la seguente:

We, the undersigned, urge the UK Foreign Office to put all possible pressure on the Afghan government to prevent the execution of Sayed Pervez Kambaksh

Vi prego di firmarla e se volete,di pubblicizzarla sui vostri blog.

4 commenti:

caramella-fondente ha detto...

L ho sentito su Rai2...incredibile...ho firmato...

rudyguevara-simona ha detto...

brava,non avevo dubbi in proposito!

ArabaFenice ha detto...

fatto! menti libere come quelle di questo ragazzo vanno assolutamente tutelate!
speriamo che la petizione servi a raggiungere l'obiettivo:-)

rudyguevara-simona ha detto...

lo speriamo tutti,anche se è una cosa molto,molto difficile!e poi hanno il coraggio di dire che ora in afghanistan c'è un regime democratico!sennò,come potrebbero giustificare le missioni di "pace"che durano anni?