sabato 19 gennaio 2008

I HAD A DREAM







Non parlo mai di cose xsonali,per riservatezza,per nn annoiare chi legge(magari li annoio lo stesso,ma nn è mia intenzione,giuro!),perchè nn è questa l'impostazione che voglio dare a questo blog(e nemmeno al vecchio!),ma oggi farò un'eccezione.
Riguarda il sogno che ho fatto stanotte.
Ho sognato JIM,l'unico,il grande,mitico,inarrivabile,irraggiungibile,fantastico,forza della natura,mai compianto abbastanza MORRISON.
Come forse avrete intuito,lo adoro,è il mio cantante e poeta preferito,quando leggo le sue poesie mi struggo,a volte le pubblico anche nei miei post,quando guardo il film THE DOORS di Oliver Stone piango,xchè Val Kilmer lo interpreta magnificamente,cantando perfino con la sua voce e nn doppiato(e se lo dico io,che nn ammetterei niente che nn fosse perfetto sull'argomento MORRISON,potete credermi),quando ascolto la sua musica rimango ipnotizzata,ho diversi libri su di lui,poesie,biografie,foto,cd a nn finire che nn presterei mai nemmeno sotto tortura.
Amo tutto di lui,la sua sensibilità,i suoi eccessi,la dolcezza,la rabbia,i suoi errori,la sua fragilità,pur essendo diversa da lui in certi aspetti, nello stesso tempo mi ritrovo in lui,abbiamo delle cose in comune,come la ribellione(la mia nn è così distruttiva,x fortuna,anche se mi crea e mi ha creato dei problemi,ma nn voglio parlarne!),la voglia di fuggire lontano,l'insofferenza delle regole quando nn si comprendono,la sensazione di essere soli anche in mezzo ad una folla. Ognuno di noi è sempre solo,secondo me.
Non racconterò il sogno,voglio tenerlo x me,sentivo solo il bisogno di ricordare con voi questo artista magico,autodistruttivo,sfortunato perchè artefice della propria sfortuna,sensibile e timido,molto più di quello che dava a vedere.
Che dire di più?Lasciamo a lui la parola,con una stupenda poesia,breve ma intensa,significativa di ciò che sarebbe stata la sua breve ma esaltante vita.

IT HAS BEEN SAID...

It has been said that
on birth we are trying
to find a proper womb
for the growth of our
Bhudda nature,& that
on dying we find a
womb in the tomb of the
earth. This is my
father's greatest
fear. It shouldn't be.
Instead,he should
be trying to find me
a better tomb.

E' STATO DETTO...
E' stato detto che
alla nascita cerchiamo
di trovare l'utero giusto
per la crescita della nostra
natura di Bhudda,& che
alla morte troviamo un
utero nella tomba della
terra. Questa è la
paura più grande di mio
padre. Non dovrebbe esserlo.
Lui invece, dovrebbe
cercare di trovarmi
una tomba migliore.
JIM DOUGLAS MORRISON






2 commenti:

Simona ha detto...

concordo. Jim era un poeta prima ancora che un musicista.

rudyguevara-simona ha detto...

era un genio,una persona incredibilmente complessa,peccato che sia finito in quel modo.