mercoledì 23 gennaio 2008

PETIZIONE PER DIMISSIONI DI CUFFARO

Solo un altro post,e poi per oggi stacco,ritengo importante anche questa petizione,vi prego di firmarla e di pubblicizzarla.E' un atto di protesta,per la civiltà,per dimostrare il dissenso di chi crede che la politica debba essere trasparente.
L'ho trovata sul blog della mia amica Caramella Fondente.
Il link per firmare la petizione è:http://www.petitiononline.com/cuffaro1/petition-sign.html,e questo è il testo:

To: Presidenza della Regione Siciliana
PETIZIONE POPOLARE

Noi sottoscritti cittadini siciliani Considerato che:
• in data 18 gennaio l'attuale Presidente della Regione Siciliana, Salvatore Cuffaro, è stato condannato in primo grado a 5 anni di reclusione ed interdetto dai pubblici uffici per il reato di favoreggiamento semplice e rivelazione di segreto d’ufficio;
• coloro i quali sono stati favoriti dal Governatore sono stati condannati per reati di stampo mafioso.
Ritenuto che: La nostra terra non merita di essere rappresentata da un amministratore condannato;
Chiediamo: le dimissioni immediate dell'On. Salvatore Cuffaro dalla carica di Presidente della Regione Sicilia.
Sincerely,
.........................


Io penso che nn riguardi solo i siciliani.Ma tutti quelli che credono nella giustizia e che chiedono pulizia.Trasparenza.Civiltà.
Siete con loro?Con noi?Sono sicura di sì.

5 commenti:

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Non rischiamo però di inficiarla? Voglio dire se ci sono più firme di chi non è siciliano non potrebbe essere presa la palla al balzo dallo stesso per dire che i sicliani invece lo vogliono?

Ho solo questa remora in realtà.

Simona ha detto...

è una bella iniziativa, anche se il commento di Daniele mi fa riflettere.

rudyguevara-simona ha detto...

io penso che le firme nn valide verranno eliminate,in fin dei conti c'è scritta la città insieme alla firma.nn mi preoccuperei x questo.se credete,e volete farle pubblicità senza firmare x queste remore,appellatevi ai siciliani.

ArabaFenice ha detto...

io l'ho firmata, sebbene abbia avuto lo stesso dubbio espresso da Daniele (dubbio che leggo solo adesso...).
non mi è chiara una cosa: se è stato condannato e c'è stata interdizione dai pubblici uffici, non dovrebbe essere mandato a casa con o senza dimissioni?

rudyguevara-simona ha detto...

anche io avevo avuto lo stesso dubbio,ma me l'ha chiarito caramella fondente!x le dimissioni,arabafenice,nn sono automatiche,anzi,se ricorre in appello ha diritto a restare!è un mondo al rovescio!