giovedì 31 gennaio 2008

BLOGGERS FOR BURMA:UNITI PER LA BIRMANIA

link:http://bloggersforburma.blogspot.com/2008/01/ultime-notizie-dalla-birmania.html


ULTIME NOTIZIE DALLA BIRMANIA

Il Consiglio di Sicurezza esprime preoccupazione per la lentezza dei progressi in Birmania Ha chiesto un ritorno a breve dell’inviato speciale ONU Ibrahim Gambari.Bisogna che vengano fatti dei passi avanti,per i diritti umani ed il rilascio dei prigionieri e dei detenuti politici.Gambari ha dichiarato che ha chiesto di tornare in Birmania questo mese, ma la giunta preferirebbe che la visita fosse posticipata a metà aprile!Gambari ha anche dichiarato che ” non è accettabile, quindi stiamo negoziando un ritorno in Birmania il prima possibile.."

EU: L’inviato Speciale dell’ONU dovrebbe tornare in Birmania per ottenere la liberazione di Aung San Suu Kyi - Altro scopo della visita di Gambari sarebbe ottenere il rilascio di Aung San Suu Kyi,come dichiarato da Fassino,che ha anche detto che l'Europa rivedrà la sua politica nei confronti della Birmania,comprese le sanzioni,previa verifica dei risultati di questa visita.

INTANTO PERO'...................

confermate le condanne ad oltre 20 anni di carcere per gli attivisti sindacali, processati a settembre Amnesty International riferisce che 6 attivisti sindacali sono stati duramente condannati x aver partecipato all'organizzazione di incontri sui diritti del lavoro all'American Center a Rangoon, per il 1°Maggio dell'anno scorso.
Thu Rein Aung, Wai Lin, Myo Min e Kyaw Min condannati a 28 anni di carcere, Kyaw Kyaw e Nyi Nyi Zaw a 20.
E'stato rivolto un appello all’Organizzazione Internazionale del Lavoro perchè intervenga x il loro rilascio.Gli attivisti ,condannati a settembre senza alcuna possibilità di difesa,si trovano nella prigione Insein, a Rangoon.

Sempre secondo Amnesty International:Da novembre, 96 nuovi arresti di dissidenti ad oggi dichiara Amnesty International.Questo,da quando la Giunta aveva promesso all'inviato ONU Gambari,in visita a novembre,che nn ci sarebbero stati più arresti.Ci sono,tra i dissidenti arrestati ,degli appartenenti al partito di opposizione di Aung San Suu Kyi,la Lega Nazionale per la Democrazia.Catherine Baber, direttore del programma di Amnesty per l’Asia e Pacifico,ha dichiarato: "Dopo quattro mesi dalla violenta repressione delle manifestazioni pacifiche, invece di interrompere gli arresti illegali, il governo birmano li ha incrementati,"“I nuovi arresti di dicembre e gennaio riguardano persone che hanno cercato di inviare le evidenze della repressione alla comunità internazionale ".Secondo l’ONU,almeno 31 persone sono state uccise e 74 scomparse nella repressione di settembre.Amnesty ha anche dichiarato che almeno 700 persone sono state arrestate in relazione alle proteste e rimangono in carcere;prima di ciò,in Birmania si trovavano in prigione 1,150 prigionieri politici.

L'ultima notizia che ho trovato è questa:Birmania, Aung San Suu Kyi libera per incontrare suo partito. Fassino in Asia .L'articolo dice che Aung San Suu Kyi ha avuto alcune ore di "libertà"per poter incontrare alcuni membri del suo partito.Martedì scorso Fassino,come inviato speciale dell'Unione europea per la Birmania, ha iniziato il viaggio in Asia x incontrare le massime autorità della Thailandia, dell'Indonesia, dell'India, del Vietnam, di Laos e del Giappone,per discutere sulla situazione birmana.

Speriamo che Fassino porti buone notizie.

E che la giunta militare permetta a Gambari di tornare al più presto,con l'auspicio che stavolta venga trovato un vero accordo,che sia poi anche rispettato.Basta con vane promesse,il popolo birmano non ne può più!Cercherò di raccogliere più notizie possibili,aspettando con ansia di leggere qualcosa di positivo,ce n'è proprio bisogno!

2 commenti:

Franca ha detto...

E se l'Europa inasprisse le sanzioni?
E se si impedisse alla francese Total di importare gas? Sogno?

rudyguevara-simona ha detto...

sono d'accordo con te,è da novembre che ci prendono x i fondelli,forse sarebbe il caso di usare il pugno di ferro.ma temo che così i rapporti con la cina peggiorerebbero,e secondo me x l'ue è questa la priorità........