domenica 27 gennaio 2008

APARTHEID,RUANDA,UGANDA,ZAIRE,LA QUESTIONE ISRAELO-PALESTINESE,BIRMANIA,GUERRA DEI BALCANI,GENOCIDIO CURDO.............




















































































































































HO VOLUTO MISCHIARE QUESTE FOTO,PERCHE' TUTTE FIGLIE DELLA STESSA VIOLENZA,DELLA CIECA BARBARIE,DELL'IGNORANZA,DELLA CRUDELTA' UMANA.
NON DOVEVA SUCCEDERE MAI PIU'.INVECE GLI UOMINI HANNO LA MEMORIA CORTA.

9 commenti:

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Foto eloquenti ed incontestabili.

rudyguevara-simona ha detto...

mi è pesato sceglierle,a fatica riesco a guardarle.ma ritengo che le immagini siano più incisive di mille parole.

Franca ha detto...

Tante sono anche le guerre dimenticate...

rudyguevara-simona ha detto...

già,per l'occidente è comodo solo quando c'è il petrolio di mezzo!

caramella-fondente ha detto...

Nutrirsi, defecare, accoppiarsi ed eliminare chi ci contende le stesse esigenze. Queste le prerogative che accomunano “tutte le bestie umane”….è sufficiente che gli venga meno la tecnologia cui è abituato, per utilizzare la ferocia anche quando questa non è indispensabile. L’uomo si spinge oltre perché per liberarsi dell’anima, scomoda ed inibitrice delle sue iniziative, è costretto ad usare violenza anche contro se stesso, imponendosi una crudeltà superiore a quella degli altri. Stupenda e spietata analisi dell’uomo moderno, “Cecità” ci mette di fronte alla nostra vera essenza, e ci lancia un monito: “Attenti!La bestia che è dentro di noi sino dall’alba delle nostre origini, non aspetta altro che tornare allo scoperto. E quando accadrà (già sta accadendo), allora vorrà recuperare tutto il tempo perduto…”.

Simona ha detto...

non solo abbiamo la memoria corta, quel che è peggio è che ci ricordiamo, ma ce ne freghiamo. brava simo a pubblicare queste foto.

rudyguevara-simona ha detto...

grazie,simona.avete ragione,sia tu che caramella.le persone se ne fregano,scrollano le spalle,è la storia che si ripete.la bestialità è propria dell'essere umano,in fondo gli animali seguono leggi naturali,noi uomini invece nn ci accontentiamo di vivere e sopravvivere,dobbiamo sopraffare.

ArabaFenice ha detto...

concordo con il commento di caramella-fondente. a quanto ha detto non si può aggiungere nulla.

rudyguevara-simona ha detto...

qui tutti concordiamo con lei,e ce ne dogliamo,perchè vorremmo che nn fosse così!