martedì 19 febbraio 2008

OH COMANDANTE,MIO COMANDANTE,ORA E PER SEMPRE........



























































NON L'HO CONOSCIUTO,MA E' COME SE LO PORTASSI DENTRO DI ME.NON MI CHIAMEREI RUDYGUEVARA,ALTRIMENTI.QUANDO SONO NATA LUI ERA GIA'MORTO DA 6 ANNI ,MA E' VIVO PIU' CHE MAI,FINCHE' C'E' CHI LO RICORDERA',E RICORDERA' LE SUE IDEE,E QUESTO ACCADRA' PER SEMPRE.
PERCHE' CI SARANNO SEMPRE GLI UMILIATI,GLI OFFESI,I SOGNATORI,GLI IDEALISTI,I POVERI PAZZI CHE CREDONO NELLA GIUSTIZIA,NELLA LIBERTA',NELLA RIBELLIONE CONTRO LE INGIUSTIZIE,L'AMORE PER LA VITA,UNA VITA CHE PERO' DEVE ESSERE DEGNA DI ESSERE CHIAMATA TALE.
CI SARA' SEMPRE CHI ALZA LA TESTA,ANCHE DAL FANGO,CHI E' STANCO DELLE SOPRAFFAZIONI,CHE RIGUARDINO LUI O GLI ALTRI POCO CONTA,TUTTO QUESTO NON E' ANACRONISTICO,NON E' MORTO,NON MORIRA' MAI.
IO AMO IL CHE,AMO LE SUE IDEE,NON E' UN MISTERO,E NON C'E' NIENTE E NESSUNO CHE POTRA' MAI CAMBIARE L'AMMIRAZIONE CHE PROVO PER LUI,PER IL SUO CORAGGIO SUICIDA,PER LA SUA LEALTA',PER IL SUO INNATO SENSO DELLA GIUSTIZIA.C'E' CHI COME GHANDI USA LA STRADA DELLA NON VIOLENZA,DELLA RESISTENZA PASSIVA,C'E' CHI COME GESU' INNEGGIA ALL'AMORE UNIVERSALE E SI SACRIFICA SULLA CROCE PER I SUOI IDEALI,C'E' CHI COME GARIBALDI SI TROVO'COSTRETTO A SERVIRE UN RE CHE NON STIMAVA,ESSENDO REPUBBLICANO,PUR DI POTER RIUNIRE L'ITALIA,E DOPO AVER COMBATTUTO IN MEZZO MONDO PURCHE' CI FOSSE UN IDEALE DA INSEGUIRE,C'E' POI IL CHE,CE NON ACCETTAVA COMPROMESSI,CHE PARTIVA A TESTA BASSA INCURANTE DEI PERICOLI,USANDO LA GUERRIGLIA PERCHE' NON C'ERA ALTRO MEZZO,MA SEMPRE A FIANCO DEL POPOLO.TUTTE QUESTE PERSONE HANNO IDEALI COMUNI,MAGARI PUNTI DI VISTA DIVERSI,MA SONO TUTTE ALLA RICERCA DI UN'IDEALE DI LIBERTA' DA PERSEGUIRE,CAMBIA IL MODO,CAMBIANO ANCHE IL PERIODO STORICO E LE SITUAZIONI DA AFFRONTARE,MA NON IL FINE.E TUTTI QUESTI MODI SONO RISPETTABILI E CONDIVISIBILI,PER ME,ANCHE SE COSI'DIVERSI TRA LORO.
(NATURALMENTE,C'E' ANALOGIA TRA IL MODO DI AGIRE DEI PRIMI DUE E DEGLI ULTIMI DUE,TRA LORO).
ED ORA VOGLIO LASCIARE LA PAROLA AL CHE,A DELLE FRASI DA LUI SCRITTE E CONTENUTE IN UNO DEI LIBRI SU DI LUI CHE POSSEGGO.IL LIBRO IN QUESTIONE E' UNA RACCOLTA FOTOGRAFICA,CONTIENE ANCHE UNA BIOGRAFIA.SI INTITOLA: "CHE,IMMAGINI DI UN UOMO DENTRO LA STORIA",SPERLING & KUPFER EDITORI.
"IN QUALSIASI LIBRO DI TECNICA FOTOGRAFICA SI PUO' VEDERE L'IMMAGINE DI PAESAGGIO NOTTURNO IN CUI BRILLA LA LUNA PIENA E IL CUI TESTO CI RIVELA IL SEGRETO DI QUELLA OSCURITA' IN PIENO SOLE,MA LA NATURA DEL BAGNO SENSIBILE DA CUI E' COPERTA LA MIA RETINA NON E' CONOSCIUTA DAL LETTORE,RIESCO APPENA A INTUIRLA IO,DI MODO CHE NON SI POSSONO FARE CORREZIONI SULLA LASTRA PER VERIFICARE IL MOMENTO IN CUI E' STATA REALMENTE IMPRESSA.SE PRESENTO UN NOTTURNO,HA POCA IMPORTANZA CHE VENGA CREDUTO O RIFIUTATO, PERCHE' SE NON SI CONOSCE PERSONALMENTE IL PAESAGGIO FOTOGRAFATO DAI MIEI APPUNTI, DIFFICILMENTE SI CONOSCERA' UNA VERITA' DIVERSA DA QUELLA CHE QUI RACCONTO.LI LASCIO ORA CON ME STESSO;QUEL CHE FUI...."Per chi non lo sapesse,il CHE amava scattare fotografie,ne faceva a centinaia,portava ovunque la sua macchina fotografica.Anche in guerra.
"FIDEL MI SEMBRO' SUBITO UN UOMO STRAORDINARIO.AFFRONTAVA E RISOLVEVA LE IMPRESE PIU' IMPOSSIBILI.CREDEVA FERMAMENTE CHE,UNA VOLTA PARTITO PER CUBA,VI SAREBBE GIUNTO.E CHE,UNA VOLTA GIUNTO,AVREBBE COMBATTUTO.E CHE COMBATTENDO,AVREBBE VINTO.TRASMISE IL SUO OTTIMISMO.BISOGNAVA FARE,LOTTARE,CONCRETIZZARE.SMETTERE DI PIANGERE E COMBATTERE."
"LE FORZE POPOLARI POSSONO VINCERE UNA GUERRA CONTRO L'ESERCITO,NON RESTA CHE SPERARE CHE SI CREINO LE CONDIZIONI PER LA RIVOLUZIONE,IL FOCOLAIO D'INSURREZIONE PUO' CREARLE"
"LA NOSTRA RIVOLUZIONE HA DISTRUTTO LE TEORIE DA SALOTTO.BISOGNA FARE RIVOLUZIONI AGRARIE,LOTTARE NEI CAMPI,SULLE MONTAGNE E DA QUI PORTARE LA RIVOLUZIONE NELLE CITTA' ".
"SONO RIMASTO IL SOLITARIO CHE ERO QUANDO CERCAVO LA MIA STRADA,MA ADESSO HO COSCIENZA DEL MIO COMPITO STORICO.NON HO CASA NE' MOGLIE,NE' FIGLI,NE' GENITORI,NE' FRATELLI,HO PER AMICI QUELI CHE LA PENSANO POLITICAMENTE COME ME E TUTTAVIA SENTO CHE HO QUALCOSA,NON SOLO QUELLA PODEROSA FORZA INTERIORE CHE HO SEMPRE SENTITO,MA ANCHE LA CAPACITA' DI ENTUSIASMARE GLI ALTRI E LA SENSAZIONE CHE LA MIA MISSIONE ERA DESTINO,E CIO' MI TOGLIE OGNI PAURA.NON SO PERCHE' SCRIVO QUESTO,FORSE E' SOLO NOSTALGIA DI ALEIDA:PRENDILA PER QUELLO CHE E,UNA LETTERA SCRITTA IN UNA NOTTE DI TEMPORALE"Lettera alla madre dall'India
"QUESTA RIVOLUZIONE E ' LA PRIMA GENUINA CREAZONE DEL'IMPROVVISAZIONE......IL CAOS PU' PERFETTAMENTE ORGANIZZATO DELL'UNIVERSO"
"SONO MODERATI TUTTI COLORO CHE HANNO PAURA O CHE PENSANO DI TRADIRE IN QUALCHE MODO.IL POPOLO NON E' MODERATO IN ALCUN MODO"
"CARA HILDITA...RICORDA CHE MANCANO ANCORA MOLTI ANNI DI LOTTA E,ANCHE QUANDO SARAI DONNA,DOVRAI FARE LA TUA PARTE.NEL FRATTEMPO DEVI PREPARARTI,ESSERE MOLTO RIVOLUZIONARIA,CHE ALLA TUA ETA' VUOL DIRE IMPARARE MOLTO,IL PIU' POSSIBILE ED ESSERE SEMPRE PRONTA AD APPOGGIARE LE CAUSE GIUSTE.PAPA' "
"VI SONO VERITA' COSI' EVIDENTI CHE E'INUTILE DISCUTERLE.BISOGNA ESSERE MARXISTI CON LA STESSA NATURALEZZA CON CUI SI E' NEWTONIANI IN FISICA O PASTEURIANI IN BIOLOGIA"
"VINCERE IL CAPITALISMO CON I SUOI STESSI FETICCI A CUI SI E' TOLTA LA VIRTU' MAGICA PIU' EFFICACIE,IL LUCRO,MI RISULTA IMPRESA DIFFICILE...(FORSE QUESTA SIMILITUDINE LE PUO' CHIARIRE LA MIA IDEA).LA LEVA DELL'INTERESSE MATERIALE NEL SOCIALISMO E' COME UNA LOTTERIA DI PAESE:NON RIESCE A ILLUMINARE GLI OCCHI DEI PIU' AMBIZIOSI NE' A SMUOVERE L'INDIFFERENZA DEI PIU' "Risposta alle critiche di un cittadino cubano,1964.
"LA BELLEZZA NON VIENE BANDITA DALLA RIVOLUZIONE.FARE UN OGGETTO D'USO COMUNE BRUTTO,QUANDO POTREBBE ESSERE BELLO,E' REALMENTE UNA MANCANZA"
"O SIAMO CAPACI DI SCONFIGGERE LE OPINIONI CONTRARIE CON LA DISCUSSIONE,O DOBBIAMO LASCIARLE ESPRIMERE.NON E ' POSSIBILE SCONFIGGERE LE OPINIONI CON LA FORZA,PERCHE' QUESTO BLOCCA IL LIBERO SVILUPPO DELL'INTELLIGENZA"
"I NOSTRI OCCHI LIBERI OGGI SONO IN GRADO DI VEDERE CIO' CHE IERI LA NOSTRA CONDIZIONE DI SCHIAVI COLONIALI CI IMPEDIVA DI CAPIRE:CHE LA "CIVILIZZAZIONE OCCIDENTALE"NASCONDE DIETRO UNA SFAVILLANTE FACCIATA UNA SCENA DI IENE E SCIACALLI" CHE all'ONU"ABBIAMO SOSTENUTO CHE LA COESISTENZA PACIFICA TRA NAZIONI NON IMPLICA LA COESISTENZA TRA SFRUTTATI E SFRUTTATORI,TRA OPPRESSORI E OPPRESSI"Stoccata per l' URSS
"SOPRATTUTTO SIATE SEMPRE CAPACI DI SOFFRIRE PROFONDAMENTE PER QUALSIASI INGIUSTIZIA COMMESSA CONTRO CHIUNQUE IN QUALSIASI PARTE DEL MONDO.E' LA PIU' BELLA QUALITA' DI UN RIVOLUZIONARIO.PAPA' "
"RINUNCIO FORMALMENTE ALLE MIE CARICHE NELLA DIREZIONE DEL PARTITO,ALL'INCARICO DI MINISTRO,ALLA CARICA DI COMANDANTE,ALLA MIA CONDIZIONE DI CUBANO.NULLA DI GIURIDICO MI LEGA A CUBA,SOLO VINCOLI DI ALTRO GENERE CHE NON SI POSSONOSPEZZARE CON LENOMINE...NUOVAMENTE DICO CHE LIBERO CUBA DA OGNI RESPONSABILITA',TRANNE QUELLA CHE VIENE DAL SUO ESEMPIO.CHE SE LA MIA ULTIMA ORA VERRA' SOTO ALTI CIELI IL MIO PENSIERO SARA' PER QUESTO POPOLO E SPECIALMENTE PER TE"Lettera di commiato a Fidel Castro
"...LA MIA PECULIARE SITUAZIONE MI FACEVA ESSERE,AL TEMPO STESSO,SOLDATO,RAPPRESENTANTE DI UN POTERE STRANIERO,ISTRUTTORE DI CUBANI E CONGOLESI,STRATEGA POLITICO DI SPICCO,IN UNO SCENARIO SCONOSCIUTO"Diario del Congo
"ALLE 17 E' PASSATO UN CAMION DELL'ESERCITO,LO STESSO DI IERI;NELLA PARTE POSTERIORE DEI SOLDATI AVVOLTI IN UNA COPERTA.NON HO AVUTO IL CORAGGIO DI SPARARE NE' RIFLESSI SUFFICIENTI PER CATTURARLI"Diario di Bolivia,3 giugno.
ALL'UNA E DIECI DEL POMERIGGIO DEL 9 OTTOBRE 1967 IL CHE VIENE BARBARAMENTE UCCISO.GIUSTIZIATO.SENZA LA MINIMA PIETA'.LUI AVEVA DIMOSTRATO SPESSO DI AVERE PIETA' PER I VINTI,MA QUESTO NON HA CONTATO NIENTE PER I SUOI ASSASSINI.
MA LE SUE IDEE NO,NON MORIRANNO MAI.VIVONO DENTRO DI ME,DENTRO TUTTI QUELLI CHE NN VOGLIONO SMETTERE DI SOGNARE.DI CREDERCI.SENZA PERDERE MAI LA TENEREZZA,COME AMAVA RIPETERE LUI......COSI' POTRA' VIVERE PER SEMPRE........

15 commenti:

Franca ha detto...

... Ma voi reazionari tremate, non sono finite le rivoluzioni.
E voi a decine che usate parole diverse e le stesse prigioni. da qualche parte un giorno, dove non si saprà, dove non lo aspettate, IL CHE RITORNERA'!.
(Stagione di F. Guccini)

HASTA SIEMPRE, COMANDANTE!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Un post sentito e nostalgico da chi non ha potuto "conoscere" questo perosonaggio da vivo è davvero bello da leggersi.

Grandi emozioni e post che fa sobbalzare il cuore a prescindere da quello che ognuno può pensare del Che.

rudyguevara ha detto...

siempre,siempre,siempre!quanto vorrei aver avuto l'onore di averlo conosciuto!a proposito di guccini,sai che è pistoiese come me?lui è nato a pavana,provincia di pistoia,vicino al confine con l'emilia,nn è bolognese come tanti credono,lui l'ha detto tante volte!ed è dei gemelli,come me.due motivi d'orgoglio!

rudyguevara ha detto...

daniele,io il CHE lo amo,nn posso che avere nostalgia di lui!e rimpianto!sono contenta che ti abbia dato emozioni,nn voglio sapere necessariamente cosa pensi di lui.già il fatto che ti abbia dato qualcosa il mio post mi basta.non si puo' convincere nessuno,nè in senso nè nell'altro,magari a volte il cervello puo' anche mentire,ma il cuore mai.

tommi ha detto...

Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza.
Parole vere le tue. Parole "sante".
Prima o poi tornerà qualcuno come lui, come il nuovo "messia".
TOMMI

rudyguevara ha detto...

lo spero tommi.anche se la vedo dura,persone come lui sono estremamente rare,se nn uniche!comunque,quelle parole che cito(che non bisogna xdere mai la tenerezza) sono del CHE,io sono solo la sua portavoce!sì,sono parole vere e sentite,per questo mi colpiscono al cuore!

caramella-fondente ha detto...

L’immagine del “Che”, a quarant’anni dalla sua morte, è ancora ben viva e non solo negli occhi di chi con lui ha condiviso sogni e battaglie, ma nell’immaginario collettivo di intere generazioni che si sono identificate nei suoi ideali rivoluzionari. Il "guerrigliero eroico"intransigente ed estremista prima con se stesso e poi con gli altri, è un mito adorato in tutto il mondo. Il suo fascino ha destato la gioventù della sonnolenta Europa spingendola sulle barricate del maggio ’68. La sua figura si è trasformata in un mito che, al di là delle ideologie, rappresenta l’inquietudine, il coraggio e la romantica sfortunata disperazione di chi, per rendere immortali i suoi principi, si trova ad affrontare una morte precoce e violenta. E’ l’eroe ideale incapace di compromessi, l’eterno ribelle, il sognatore poco incline alla mediazione in un mondo pieno di ingiustizie. L’emblema della lotta per la libertà e la dignità dei popoli oppressi. La sua figura, nel tempo, giganteggia ancora; era uno di noi, forse, il migliore di noi: un esempio di moralità, spirito di sacrificio, e disinteresse.
E' IL CORAGGIO DELLA DIVERSITA'

Finazio ha detto...

Venceremos
adelante
o victoria
o muerte...

Anonimo ha detto...

Assassino anche però....

rudyguevara ha detto...

finazio,hasta la victoria anche a te!caramella,verissime le tue parole,esprimono quello che penso.lui è quello che vorrei essere.ho la piena consapevolezza dei miei limiti,so che nn sono degna nemmeno di nominarlo,guarda,non ho il suo coraggio,nn avrei mai la sua tempra,il suo spirito di scarificio,ma il suo idealismo sì,il rifiuto dei compromessi che mi ha portato a realizzare ben poco nella vita,ma va bene così.lui è e resterà sempre il mio mito.alla faccia di chi nemmeno ha il coraggio di firmarsi.e così facendo,si commenta da solo.

caramella-fondente ha detto...

Simona realizzare se stessi non accettando compromessi è la più grande vittoria ci posssa essere....è ciò che ti fa volgere lo sguardo sempre in alto...

rudyguevara ha detto...

mi consola di tutti gli insuccessi,almeno!ma in fin dei conti,non sono mai stata ambiziosa,nn so se sia un pregio o un difetto,ma proprio non fa parte di me!anche la competizione,ti assicuro,nn mi attira.sono consapevole che al giorno d'oggi così facendo resti tagliato fuori,ma pace!

caramella-fondente ha detto...

No Simona...non sei tagliata fuori..aspetta e vedrai...acquisirai dentro di te una consapevolezza tale che potrai arrivare dove vuoi, forse è solo la strada più lunga, ma dopo arrivi alla tua meta credimi...è stato così anche per me...e sarai forte e sicura e orgogliosa di te stessa
L ambizione e la competitività non migliorano di certo la qualità dell individuo e della sua vita...lasciala agli altri!!!

rudyguevara ha detto...

grazie caramella,le tue parole mi danno forza!