venerdì 7 marzo 2008

8 MARZO CONSAPEVOLE E CONTRACCEZIONE NECESSARIA

NON SO VOI,MA IO SONO RIMASTA BASITA QUANDO HO LETTO QUESTA NOTIZIA:
Per un ragazzo su tre anticoncezionali fai-da-teGli esperti: «Cresce il rischio di aborti per gli under 18». L' 8 marzo guida anti-bufale distribuita nelle piazze
HO SPESSO DETTO CHE I CONSULTORI NON FUNZIONANO BENE,O ALMENO E' COSI' IN CERTE ZONE D'ITALIA,SPESSO E' LABORIOSO ACCEDERVI E QUANDO DICO QUESTO PENSO SOPRATTUTTO AI GIOVANI,ALLE RAGAZZE,SPESSO SQUATTRINATE E MAGARI PRESE DA IMBARAZZO.PARLARE DI SESSO COI GENITORI NN SEMPRE 'E FACILE,BISOGNA POI VEDERE DA FAMIGLIA A FAMIGLIA,COMUNQUE SENZA CERCARE MOTIVI GRAVI, C'E' SPESSO IMBARAZZO E MANCANZA DI PREPARAZIONE AD AFFORNTARE CERTI DISCORSI,LA SCUOLA LATITA,ECC.,MA DICO...............INVECE DI DOCUMENTARSI SUOI BLOG E SENTIRE I CONSIGLI DEGLI AMICI INFORMATI QUANTO LORO,ACQUISTARE UN LIBRO CHE SPIEGHI LA CONTRACCEZIONE,LA SESSUALITA',POSSIBILE CHE NN VENGA IN MENTE A NESSUNO?IN QUEST'ARTICOLO,VIENE FUORI CHE GIRANO CONSIGLI CHE HANNO DELL'INCREDIBILE, COME LAVANDE VAGINALI CON LA COCA COLA,AVERE RAPPORTI IN PIEDI O IN ACQUA E DI BREVE DURATA,ED ECCO,LA CONTRACCEZIONE E' FATTA.PARE CHE IL 30%DEGLI ADOLESCENTI RICORRA A RIMEDI FAI-DA-TE CHE NN HANNO NATURALMENTE NESSUNA BASE SCIENTIFICA.LO STUDIO E' STATO PRESENTATO A LISBONA,DA PARTE DI GINECOLGI ITALIANI,IN OCCASIONE DEL CONGRESSO EUROPEO DI OSTETRICIA E GINECOLOGIA.RIGUARDEREBBE I GIOVANI SOTTO I 19 ANNI.INUTILE DIRE CHE TUTTO CIO' ESPONE LE RAGAZZE AGLI ABORTI,O PEGGIO(PERCHE' X LA MIA FORMA MENTIS E' PEGGIO!)A GRAVIDANZE INDESIDERATE.E C'E' DI PIU':CHE PARE CHE ALCUNE ADOLESCENTI SIANO CONVINTE CHE SI POSSA RIMANERE INCINTE CON UN BACIO,MENTRE ALTRE CHE LA PRIMA VOLTA SI POSSA ANDARE SUL SICURO,CHE NN CI SIANO RISCHI!DA UN'ESTREMITA' ALL'ALTRA:SE MI BACI,MI COMPROMETTI/SE SI FA X LA PRIMA VOLTA,GIU' A DIRITTO! IO DICO:E' CHIARO CHE SE UNO NN HA PUNTI DI RIFERIMENTO E' DOFFICILE SAPERE COME STANNO LE COSE,MA UN LIBRO IN VITA TUA LO VUOI LEGGERE?E'UN ARGOMENTO TROPPO IMPORTANTE X LASCIARLO AL CASO!LA SOCIETA' SI DEVE ORGANIZZARE:ANCHE IO NN PARLAVO VOLENTIERI CON I MIEI DI QUESTI ARGOMENTI,MI INFORMAVO IN ALTRO MODO,NN DANDO RETTA ALLE AMICHE,MA LEGGENDO RIVISTE SPECIALIZZATE,O LIBRI DI STRAFORO MAGARI,MA SONO SEMPRE STATA CONVINTA CHE LA SCUOLA DEBBA COLMARE QUESTE LACUNE.PARTENDO,CON LINGUAGGIO ADEGUATO ALL'ETA',GIA' DALLE ELEMENTARI,E POI ALLE MEDIE AFFRONTARLO GIA' CON PIU' SPIEGAZIONI SCIENTIFICHE E PRATICHE,CIOE'PARLANDO DELLA CONTRACCEZIONE,CHE TANTO A QUELL'ETA' LO SANNO GIA' COME SI FANNO I BAMBINI,L'OBIETTIVO PIU' IMPORTANTE E' SPIEGARE LORO COME NN FARLI!NN PENSIAMO CHE A QUELL'ETA' SIA PRESTO,DOBBIAMO PREVENIRE,E' MEGLIO CHE CURARE!COMINCIARE A FARE EDUCAZIONE SESSUALE ALLE SUPERIORI SAREBBE GIA' TROPPO TARDI!E LE STATISTICHE CE LO CONFERMANO.STOP AI MORALISMI,E AFFRONTIAMO LA REALTA' X QUELLO CHE E'.SE SI FACESSE DI PIU',NN CI SAREBBERO IN GIRO RAGAZZI CHE CREDONO CHE FARE UN LAVAGGIO CON LA COLA DOPO UN RAPPORTO METTA AL RIPARO DA GRAVIDANZE INDESIDERATE!
IN ATTESA CHE LA SCUOLA SI ORGANIZZI(SPERIAMO NN CI VOGLIANO ANNI!)VERRA' MESSO IN CIRCOLAZIONE,PROPRIO PER DOMANI,OTTO MARZO,FESTA DELLA DONNA(E NN SOLO DEGLI SPOGLIARELLISTI!),UN LIBRETTO"ANTI-BUFALE" CHE CONTENGA UNA GUIDA CHE SERVE A SFATARE TUTTI I MITI SBAGLIATI,TUTTE LE SCIOCCHEZZE CHE GIRANO SUL SESSO.IL LIBRO VERRA' DIFFUSO POI ANCHE NELLE DISCOTECHE,DURANTE I CONCERTI,E NELLE UNIVERSITA'.
UN'ULTIMA COSA:L'ITALIA E' ULTIMA NELL'USO DEI CONTRACCETTIVI,8 DONNE SU 100 AFFERMANO DI NN AVERNE MAI USATI(GESU'!),IN EUROPA 1 DONNA SU 3 USA LA PILLOLA,MENTRE IN ITALIA LA MEDIA SCENDE.LA PAURA PIU' DIFFUSA E' CHE...........FACCIA INGRASSARE!ORA,A PARTE CHE E' UNA GRAN MINCHIATA,FORSE POTEVA ESSERE VERO X LE VECCHIE PILLOLE,MA NN X QUELLE DI NUOVA GENERAZIONE,MA DICO IO:CON LA GRAVIDANZA,NN VI PARE CHE SI INGRASSI DI PIU'?E POI,PASSATI I NOVE MESI,IL GUAIO RESTA,BADATE!E POI,SE NN VUOI USARE LA PILLOLA,VUOI ALMENO USARE ALTRI METODI?NN E' CHE L'ALTERNATIVA ALLA PILLOLA SIA IL COITO INTERROTTO O I METODI NATURALI,O ASTINENZA!O PEGGIO,NADA DE NADA!

COMUNQUE,CON L'OCCASIONE, AUGURO A TUTTE VOI UN BUON 8 MARZO,UN 8 MARZO CONSAPEVOLE,FESTEGGIATELO,NN FESTEGGIATELO,NN E' QUELLO L'IMPORTANTE:L'IMPORTANTE E' CHE ABBIATE SEMPRE CONSAPEVOLEZZA DI VOI STESSE,E CHE LA FACCIATE AVERE ANCHE AGLI ALTRI,NEI VOSTRI CONFRONTI!RISPETTATEVI SEMPRE,SE VOLETE CHE GLI ALTRI LO FACCIANO!BACIONI,SIMONA.

P.S.MI SCUSO CON GLI AMICI SE NN PASSERO' SUI VOSTRI BLOG OGGI,MA SONO DI CORSA.CI RISENTIAMO LUNEDI',IL WEEK-END VADO IN.......FERIE!A LUNEDI'!

12 commenti:

Franca ha detto...

L'iniziativa della distribuzione del libretto anti-bufale è ottima.
Sul tema dell'educazione sessuale molta colpa ce l'ha la scuola.
Sulla situazione dei consultori se ti interessa c'è un bel post sul blog Solleviamoci

Rosarina ha detto...

molto ci sarebbe da dire, emolto altro ancora da urlare riguardo l'educazione sessuale o anche solo una corretta informazione sessuale dei ragazzi.La scuola ha problemi di sopravvivenza,figuriamoci!i consultori funzionano a macchia di leopardo e sottoposti al fuoco della chiesa cattolica che fa fare carriera ai medici obiettori (inchiesta dell'espresso di qualche tempo fa). C'è un analfabetismo di ritorno nelle nuove generazioni e il futuro non lo vedo roseo...a Pescia,dove vivo, sabato 15 marzo ci sarà una manifestazione in difesa dei diritti delle donne,comprese le tematiche sessuali...resistere e pretendere!

LauBel ha detto...

condivido tutte le tue riflessioni, dal libretto anti-bufale all'educazione nelle scuole; la famiglia sarebbe il contesto migliore per una sana e consapevole introduzione al sesso ma non sempre ci sono le "aperture" necessarie... buon weekend!

caramella-fondente ha detto...

dobbiamo imparare a rispettarci tra di noi, nel bene e nel male, a non alzare il dito contro le ragazze-madri, contro le donne senza uomo, contro le donne che vogliono vivere la vita a modo loro e non secondo uno stampo sociale maschile, perché non è l’uomo che ti può dare valore in una società, ma tu stessa come donna, come moglie e, soprattutto come madre, che non deve tramandare le ingiustizie che h vissuto, perché è nata femmina. Madre che deve dare la consapevolezza- ma prima la devi avere tu- che tutti hanno il diritto di vivere come persone che nessuno debba permettersi di stabilire le regole di un gioco che lo rende in tutti i casi vincitore

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ti quoto Rudy. Evidentemente l'età fa davvero la differenza.

Quoto anche Franca per quanto concerne soprattutto la scuola.

Ciao
Daniele

Anna ha detto...

Concordo in pieno, con tutto.
Troppi divieti, pochissima informazione.Viviamo in una società dove la contraddizione è diventata costume: a fronte di un lassismo disgustoso quale quello televisivo e dei media, esistono ancora troppi tabù che riguardano, invece, argomenti importanti quali quello dell'educazione sessuale.
Buona giornata di lotta, a tutte.
A te buona fine settimana.
Anna

ArabaFenice ha detto...

concordo, non affidarsi a metodi naturali e a errate credenze. ci vuole più consapevolezza. la pillola è un ottima soluzione e fa più bene che male.

dicolamia ha detto...

Non so se tu sai che sono quella dei volantini.Penso che sarebbe un mezzo efficace farli svolazzare in tutte le direzioni,quando fosse necessario.Una bella pioggia di foglietti con l'ABC della contraccezione.Si sporcano le strade okay, e a carnevale?E' solo carta!
Spero che passerai un ottimo week end.

Cristiana

Cristiana

desaparecida ha detto...

ciao rudy,
finalmente un po' di tempo x passare da te,e poterti soprattutto leggere con calma!
Qllo dell'ed.sessuale,è qlcosa d'incredibile io stessa ho sentito certe adolescenti(molto disinibite e assolutamente inconsapevoli di ciò che accade attorno e dentro di loro).
La cosa + triste e il nn rendersi conto che a prescindere dalla morale (che ognuno di noi ha)ci sono persone che vivono in maniera opposta a noi,e soprattutto che regnano nell'ignoranza!Per loro e x chiunque è importantissimo potere spiegare meglio(come vanno le cose).

ti abbraccio forte...spero che tuo abbia avuto un buon week-end....cara amica felina!

angelo dei boschi ha detto...

Ciao gemellina... anche qui non ti smentisci, e il tuo articolo sembra il naturale proseguio della discussione nata su un mio post a proposito della 194/78. Sono molto in sintonia per l'argomento trattato... tranne che per gli effetti collaterali della pillola, non è solo ingrassare (il che sarebbe il meno) ma tutto il resto del carlino che non và, anche con quelle di nuova generazione. I problemi sono soggettivi ed ogni individuo può essere più o meno tollerante verso questa manna dal cielo... e per tollerante intendo dal punto di vista fisico non morale ;).
Un abbraccio a tutto tondo.
P.S: altre 3 cose:
1) ti auguro un buon inizio di settimana;
2) se non l'hai ancora fatto visita il post segnalato da franca;
3) sono tornato! :D

marina ha detto...

Dopo un post così ti meriti un bel fin settimana!
brava, ottimo lavoro.
Inutile dire che sono d'accordo con te.
ciao marina

rudyguevara ha detto...

grazie x la segnalazione di questo blog,franca,vado a vedere subito!a voi tutti(franca compresa,ovviamente):spero abbiate passato un buon fine settimana,e che sia buona anche la settimana entrante!inutile dire che sono in sintonia con tutti voi,le vostre osservazioni sono tutte giuste e denotano apertura mentale e riflessione.x angelo,una sola precisazione:la pillola,è vero che non tutte la possono tollerare,a livello fisico,ed infatti esistono esami del sangue,i pap test che vanno eseguiti(con e senza pillola),insomma i mezzi ci sono x verificare se una la può prendere o no!ed indipendentemente dalla pillola,ci sono altri metodi,quello che manca semmai è l'informazione e la consapevolezza,soprattutto in giovane età,qui dovrebbe essere la scuola secondo me a supplire a queste necessità,come tutti voi avete ben sottolineato.senza ipocrisie e perbenismi,meglio prevenire brutte sorprese che pensare che sia presto,o peggio che la chiesa influenzi istituzioni laiche.i consultori è vero,funzionano a macchia di leopardo,e questo è un male,soprattutto se si considera che latitano di più dove ce ne sarebbe più bisogno,cioè nelle zone più depresse del paese!vado subito a leggere l'articolo in questione!baci e abbracci a tutti voi!