martedì 1 aprile 2008

OLIMPIADI MUTE?PENSIAMOCI!


DAL BLOG DELLA MIA CARA AMICA,LA DOLCISSIMA E AGGUERRITA,PERCHE' LE DUE COSE POSSONO COINCIDERE BENISSIMO E LEI NE E' LA PROVA,CARAMELLA FONDENTE:
"Il boicottaggio alle Olimpiadi di Pechino potrebbe essere attuato con forme più sottili, intellettualmente, anche se non sono certa abbiano una forte penetrazione nelle masse (masse?) che seguono l’evento…o che siano incisive nella risoluzione del conflitto in corso ai danni dei monaci buddisti
Ma siccome abbiamo il diritto e il dovere di opporre qualunque resistenza attiva nei confronti delle ingiustizie provo ad elencare qualche forma di boicotaggio…
- Partecipazione alla sfilata con bandiere abbrunate.- Partecipazione, ma ad ogni intervista idiota dei giornalisti di turno rispondere premettendo di non essere d’accordo sulla privazione dei diritti civili in Cina e sulla brutalità perpetrata a danno dei monaci buddisti-Partecipazione, ma ad ogni cerimonia di premiazione presentarsi con piccolo fazzoletto tibetano, (ma anche irakeno)……meglio ancora con una bandiera tibetana
- Partecipazione, ma vomitando.
Un altra petizione interessante è stata proposta da
ziubustianu (bravissimo nel lanciare l' idea)….sta facendo il giro di blog e redazioni….chiunque può pubblicizzarla sul suo blog o in altri siti, e ovviamente firmarla!!!
http://firmiamo.it/olimpiadimute
La mia considerazione è che comunque questa azione sarebbe punitiva sia nei confronti del governo cinese ma anche degli sponsor che hanno voluto fare questa scelta cinica ed infame. Lo spirito Olimpico vero non avrà che da trarne vantaggi, anche per il futuro".
IO HO GIA' PARLATO ALTRE VOLTE DEL BOICOTTAGGIO DELLE OLIMPIADI,SAPETE COME LA PENSO,E CIOE' CHE VORREI UN BOICOTTAGGIO TOTALE,INUTILE CHE MI RIPETA.MA HO DECISO DI FIRMARE QUESTA PETIZIONE,PERCHE' SONO CONVINTA CHE NN SARA' POSSIBILE BOICOTTARLE,NN PERCHE' SIA "IMPOSSIBILE"IN SENSO STRETTO,NIENTE E' IMPOSSIBILE SE SI VUOLE VERAMENTE,MA APPUNTO PERCHE'MANCA LA VOLONTA' DA PARTE DEI GOVERNI,ECCO TUTTO.ANCHE SE,NELLA PIU' ROSEA DELLE PREVISIONI,QUALCUNO LO FACESSE,SAREBBE UNA STRETTA MINORANZA,TROPPI INTERESSI,ECONOMICI E POLITICI.QUINDI,DECIDO DI APPOGGIARE QUALSIASI TIPO DI BOICOTTAGGIO,ANCHE PARZIALE,COME IN QUESTO CASO.PER QUESTO HO FIRMATO QUI:http://firmiamo.it/olimpiadimute E VI HO PROPOSTO QUESTA INZIATIVA.SPERANDO CHE L'ACCOGLIATE E CHE FACCIATE PASSAPAROLA.

13 commenti:

Franca ha detto...

Ho già espresso come la penso e personalmente non aderirò.
Non tanto perchè sono contraria al boicottaggio, quanto perchè mi piacerebbe che ci fosse la stessa indignazione ogni volta, per tutte le sopraffazioni, per tutte le guerre, in ogni paese del mondo, ma registro che non sempre è così (ovviamente non mi riferisco a te).
Spesso l'indignazione è diversa in base a chi compie il sopruso...

Finazio ha detto...

Ho colto il tuo invito ed ho firmato. Non accadrà mai, ma ogni piccolo segnale può servire per formare un'opinione.

Liby ha detto...

Ciao Rudy
in linea di massima la penso come Franca, a volte le "ritorsioni" sono condotte solo ed unicamente in base a chi le compie, a quali poteri politici si è agganciati ... etc!!
Già altre volte boicottaggi parziali di manifestazioni olimpiche ci sono stati, mai totali, ma li si fronteggiavano, durante la "Guerra fredda" le due superpotenze .. era un fatto personale che coinvolgeva di volta in volta le nazioni satelliti .... uno schifo insomma!!
Sarei molto contento, invece, se gli atleti esprimessero, almeno durante la cerimonia di apertura, il loro dissenzo con messaggi e loghi sulle maglie delle varie nazionali, allora si che l'effetto potrebbe essere mondiale, alla poratta di tutti, ma non limitandosi al solo Tibet ma rammentando anche gli altri popoli che ancora oggi sono soggetti a repressione, genocidio, dittatura, guerra "democratica" .. e purtroppo sono ancora tanti, troppi!!
Reputo comunque lodevole qualsiasi iniziativa che ponga l'accento su queste problematiche e firmerò la petizione.

Liby

rudyguevara ha detto...

RAGAZZI,E MI RIVOLGO A FRANCA E ANCHE A LIBY,INUTILE DIRE A TE FINAZIO CHE VEDO LA PENSI COME ME.LUNGI DA ME IL VOLERVI CONVINCERE,MA IO NN CREDO CHE DICENDO CHE A SECONDA DEI PESI E DELLE MISURE,A SECONDA DI CHI INVADE,ECC ECC SI POSSA ARRIVARE A NULLA.PROBABILMENTE NN OTTERREMO NIENTE NEMMENO FIRMANDO QUESTE PETIZIONI,MA ALMENO CERCHIAMO DI DIMOSTRARE IN QUALCHE MODO CHE CI SIAMO.IO MI INDIGNO SEMPRE DI FRONTE ALLE SOPRAFFAZIONI,DI QUALSIASI COLORE SIANO,COME ANCHE TU FRANCA SOTTOLINEI,NN E' UNA RISPOSTA POLEMICA LA MIA.AFFRONTIAMO UNA COSA PER VOLTA.ORA è IL MOMENTO DI FIRMARE X QUESTO,SECONDO ME,E NATURALMENTE MI RENDO DISPONIBILE SEMPRE PER QUESTO TIPO DI LOTTA,E NN SOLO QUESTO TIPO,QUANDO C'E' UNA CAUSA GIUSTA.A MIO AVVISO,NATURALMENTE,.E SO CHE ANCHE VOI LA PENSATE COSI',ANCHE SE DISSENTITE DAL BOICOTTAGGIO.OGNUNO FA LE SUE SCELTE.E' MOLTO DONCHISCIOTTESCA COME POSIZIONE,LO AMMETTO,MA IN QUALCOSA VOGLIO CREDERE.

ArabaFenice ha detto...

E' vergognoso che la Cina abbia l'onore di ospitare le olimpiadi, tra l'indifferenza della comunità internazionale che, in nome dei soldi, si è posta a 90°!
E' vero che quella posta in atto dalla Cina non è l'unica sopraffazione ma è anche vero che solo verso la Cina c'è la scelta di convenienza di non condannarla come meriterebbe, di far finta di credere al suo restyling di facciata. E' molto ipocrita tutto questo. Per questi motivi, non condivido il commento di Franca.
Resta comunque l'amarezza che queste petizioni non hanno valore legale e perciò le nostri voci non vengono prese nella considerazione che meriterebbero.

caramella-fondente ha detto...

Tante lotte sono state vinte con petizioni e mobilitazioni di massa...certo che rinunciare a lottare a priori è da perdenti!!!
Certo che chi non lotta non può che essere pessimista, perchè è rinunciatario a priori
Un bacio Simona...
(La pena di morte comincia ad essere abolita grazie alle petizioni e alle mobilitazioni di molte persone che ci credevano)

rudyguevara ha detto...

araba fenice,leggi attentamente cosa dice caramella e abbi fede(nn emilio,chiaro).nn è vero che queste petizioni nn portano a nulla,è vero che nn hanno valore legale,questo si',ma se tutti da ogni dove ed in ogni modo facciamo sentire la nostra voce,forse qualcosa si smuoverà,magari raccoglieranno firme che hanno davvero valore legale,oppure qualche capo di stato accoglierà l'appello,chissà.noi nn stanchiamoci mai di provare,conto anche su di te che sei sensibile e nn sopporti i soprusi!un bacio di coraggio e speranza!!un bacio a caramella che lotta sempre,un bacio a tutti voi naturalmente,anche a chi ha dubbi,anzi sapete che vi dico?soprattutto a chi li ha!perchè se avete dubbi,dignifica che comunque questa questione qualcosa in voi smuove,ed allora è il caso di continuare ad interessarsene!

Liby ha detto...

@ Rudy

ciao ;-) .. come ho sottolineato a chisura del post, considero lodevole qualsiasi iniziativa atta a portare avanti qls battaglia sui diritti delle minoranza e sulla libertà di qls uomo sulla faccia della terra .. e tu ben sai come la penso a tale proposito, sarò sempre, nel limite delle mie possibilità e capacità, in prima linea.
In linea di massima, si è sempre considerato lo sport uno strumento portatore di pace, di socializzazione e fraternizzazione tra i popoli, è per questo motivo che ritengo, ma è solo il mio modesto parere, che sarebbe opportuno sfruttare le olimpiadi, con le contestazioni che ho precedentemente menzionato, potendo usufruire di miliardi di persone che seguono l'avvenimento!
Certo, boicottare avrebbe una risonanza enorme, ma siamo sicuri che le ritorsioni della cina verso gli oppressi, in caso di boicottaggio, non saranno ancora peggiori??
Io sono per un mondo libero e democratico, ma anche per una protesta che non dia poi adito a repressioni ancora più violente ... ti lascio con una frase del mito:
"O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza." El Che

Liby

rudyguevara ha detto...

SAI CHE CONCORDO PIENAMENTE COL CHE,E QUINDI RISPETTO PROFONDAMENTE QUELLO CHE DICI,MA C'è UN MA.IO PENSO CHE X LE RITORSIONI LA CINA NN ASPETTI CERTO IL BOICOTTAGGIO,LE FA QUOTIDIANAMENTE ORAMAI.FINCHE' I MONACI ALZERANNO LA TESTA SARà COSI',E SE IL MONDO NN FA QUALCOSA DI CONCRETO PEGGIO ANCORA.PENSI CHE LE OLIMPIADI PORTEREBBERO PIU' APERTUTRA?MAH,HO I MIEI DUBBI.IL POPOLO CINESE NEMMENO SA COSA ACCADE IN TIBET,LE TV CENSURANO TUTTO,FAREBBERO UN PO' DI PULIZIA NELLE STRADE E TUTTO SCORREREBBE NORMALE,PANTA REI,TUTTO SCORRE.COME IL SANGUE.POSSIAMO NOI CORRERE SU QUEL SANGUE?SE FOSSI UN ATLETA,IO MI RIFIUTEREI.NELLA GERMANIA NAZISTA,CI FU APERTURA DOPO LE OLIMPIADI?FU DECENTE DISPUTARLE LI'?COL RIFIUTO DI DARE LA MEDAGLIA AD UN ATLETA DI COLORE,PERCHE' NN ARIANO?NN SO CHE DIRE,FORSE SBAGLIO,MA MI SENTO DI PENSARLA COSI'.I DUBBI SONO TANTI,ANCHE DA PARTE MIA,NN CREDERE CHE ABBIA GRANITICHE CERTEZZE,MA ORA COME ORA MI SEMBRA LA STRADA GIUSTA.SE NESSUN PAESE MINACCERA',ALMENO,DI NN PARTECIPARE,COME SPERIAMO CHE LA CINA SI AMMORBIDISCA UN PO'?ALMENO MINACCIAMOLA,VEDIAMO SE SORTE QUALCOSA QUESTA PRESA DI POSIZIONE.POI,VEDREMO COSA SARA' MEGLIO FARE.MINACCIAMO ANCHE DI INTERROMPERE I CONTATTI ECONOMICI,E COMINCIAMO A FARLO,VEDIAMO SE SI SPOSTA ALMENO DI UN MILLIMETRO.CON LA PAURA NN SI OTTIENE NULLA.

Liby ha detto...

@ Rudy

Ecco, su questo concordo pienamente, un fronte unico che mini l'economia della cira sarebbe realmente auspicabile, il blocco delle esportazioni verso l'occidente sarebbe un dramma per l'economia e la politica cinese ... ma l'occidente è realmente interessato a promulgare tale tipi di sanzioni ? .. ho i mie dubbi, che penso siano anche i tuoi!
Per le olimpiadi naziste .. bè l'esempio di Jesse Owens è ancora oggi impresso nella memoria di tutti, non ha avuto un beneficio immediato, ma per ribadire il concetto che lo sport deve essere strumento di pace, ti posto un breve brano tratto dalla biografia di Owens:

"In questo contesto vi è un altro episodio che ha delle caratteristiche commoventi per il suo tragico epilogo: Luz Long è l'atleta tedesco per cui Hitler stravede e su cui la Germania conta per la vittoria nella gara del salto in lungo. Nel periodo che precede la gara, sul campo, vengono gettate le basi di quella che sarà una sincera amicizia tra l'atleta americano e il tedesco Long. Owens sbaglia due dei tre salti di qualificazione. Prima del terzo salto è proprio Luz Long, che conosce bene la pedana, a suggerire a Owens di anticipare la battuta e permettergli così di superare la misura di qualifica. Dopo la conquista della medaglia d'oro di Owens, Long è il primo a congratularsi. Negli anni seguenti i due si manterrano in contatto scrivendosi più volte. Negli anni della guerra Long è ufficiale dell'esercito tedesco: si trova in Italia, a Cassino, quando riceve la notizia che la moglie ha dato alla luce suo figlio. Nell'occasione scrive a Owens una lettera nella quale chiede all'amico di far sapere a suo figlio, in futuro, semmai la guerra fosse finita, di quanto sia importante l'amicizia nella vita e di come essa sia possibile nonostante gli orrori e le divisioni che la guerra comporta. Luz Long morirà il 14 luglio 1943 dopo essere stato gravemente ferito nella famigerata battaglia di Cassino. A guerra finita Owens impiegherà diverso tempo a rintracciare la famiglia dell'amico. Trascorsi diversi anni, Owens sarà presente al matrimonio del figlio di Long in qualità di ospite d'onore."

... ecco, è questo il significato che vorrei dare allo sport in generale, niente altro che questo ;-) ... e non ho alcuna intenzione di entrare in polemica con te, ci mancherebbe altro, stimo molto il tuo modo di affrontare le problematiche sociali ... e non è detto che il mio pensiero sia il più corretto, assolutamente, il mio vuole essere solo un contributo costruttivo ;-)

Ti chiedo scusa se sono stato così prolisso, ma è il discutere ed il confrontarsi che aiuta a capire e a risolvere i problemi!!

Liby

rudyguevara ha detto...

liby,è proprio questo che cerco,il confronto.nn è assolutissimamente una polemica la nostra,ma un dialogo aperto tra persone che pensano le stesse cose ma che magari sceglierebbero strade diverse x arrivare allo stesso obiettivo.le sanzioni,tocchi un tasto dolente.....nn succederà mai,così come il boicottaggio,ma un detto dice"chiedi la luna......"chissà.magari un pezzetto si ottiene!bellissima la storia dei due atleti,le persone sono spesso migliori di quello che si crede,capisco il senso delle tue parole cosi' come so che tu capisci il senso delle mie.staremo a vedere cosa succederà,ed ognuno continuerà con le proprie battaglie,ma sempre nel rispetto reciproco.(nn dire che sei prolisso,cosa dovrei dire di me,io?)

Liby ha detto...

;-))) ... siamo proprio sulla stessa lunghezza d'onda !!!

Liby

rudyguevara ha detto...

penso proprio di sì.