martedì 15 aprile 2008

ECCO IL NUOVO GOVERNO ITALIANO

La notte terribile della gauche italiana E gli operai fanno festa con la Lega
A Valdagno il Carroccio batte la Sinistra Arcobaleno 30 a 2,1. Bossi: «La Lega l’hanno votata i lavoratori»


Berlusconi: la presidenza del Senato al Pdl«Subito via l'Ici. Bonus per i nuovi nati»

(PERFINO FINI SEMBRA PERPLESSO)















(MA FORSE TROVERA' IL MODO DI IMPORSI...................................................)


Ecco i risultati completi.Mancano ancora quelli degli Italiani all'estero,ma comunque vadano non cambieranno le cose.
BISOGNA PRENDERNE ATTO.L'ITALIA E' COSI',TRABALLA DA UNO SCHIERAMENTO ALL'ALTRO.NN PREVALGONO LE LOGICHE DI COALIZIONE,O IDEOLOGICHE,IL PAESE NON VOTA DA ANNI LO STESSO SCHIERAMENTO PER DUE VOLTE CONSECUTIVE.CHIUNQUE VINCA LO FA PERCHE' GLI ITALIANI CON IL LORO VOTO VOGLIONO CAMBIARE RISPETTO AL GOVERNO PRECEDENTE.POCHI QUELLI CHE VOTANO CON CONVINZIONE,NE SONO SICURA,O INSEGUENDO IDEE O IDEALI,SENNO' NN SI SPIEGHEREBBERO QUESTI CONTINUI VOLTAFACCIA.I POLITICI FANNO LE LORO PROMESSE,GRATTANO DOVE FA PIU' ROSA(PRURITO IN TOSCANO),E LA GENTE VOTA DI CONSEGUENZA.QUANDO DICO GENTE,NN VOGLIO CERTO DIRE TUTTI,MA LA MAGGIORANZA SI',ALMENO COSI' PARE.
LA GENTE E' INSODDISFATTA,IL GOVERNO NN RISOLVE I PROBLEMI,TALVOLTA LI AGGRAVA,LA GENTE SI STANCA E PROVA A VOTARE DALL'ALTRA PARTE,NN SI SA MAI ACCADESSE UN MIRACOLO..............NN VOGLIO DIRE CHE IL GOVERNO DI CENTRO-SINISTRA NN ABBIA FATTO I SUOI ERRORI,MA SFIDO CHIUNQUE A DIRE CHE IL GOVERNO BERLUSCONI INVECE AVEVA AGITO BENE,CI VORREBBE CORAGGIO A SOSTENERLO!ALMENO,LEGGI AD PERSONAM NEGLI ULTIMI DUE ANNI NN MI RISULTANO.E AL DI LA' DI QUESTO,E MI RIVOLGO A CHI HA VOTATO QUESTO GOVERNO,SCORDATEVI I MIRACOLI,NN LI FA NEMMENO DIO,SE C'E'.TANTOMENO QUALCUNO CHE ARRAFFA E ARRAFFA ASSERVENDO LE ISTITUZIONI AI SUOI SCOPI,O CHI VUOL DIVIDERE L'ITALIA IN TANTI STATERELLI,MA NN VOGLIO RIPETERMI,SI SA COME LA PENSO.
BISOGNEREBBE UN PO' USCIRE DALLA MENTALITA' DIFFUSA,TIPICA ITALIANA,DEL NN SAPER GUARDARE OLTRE IL PROPRIO ORTICELLO ED I PROPRI INTERESSI PERSONALI,MA NN INSISTO OLTRE,RISULTEREI DEMAGOGICA,SI DICE COSI' ,NO, A CHI MUOVE QUESTE CRITICHE?
SE GLI ITALIANI NON SONO MAI RIUSCITI A COSTRUIRSI UNA PROPRIA IDENTITA' DI POPOLO E DI STATO,USCENDO DAI VECCHI CAMPANILISMI NN DICO DI REGIONE,O DI CITTA',MA DI QUARTIERE,NN SARA' CERTO QUESTA L'OCCASIONE X COMINCIARE.
LA CRISI ECONOMICA MONDIALE NON POTEVA CERTO RISOLVERCELA PRODI.CERTO CI VOLEVA PIU' CORAGGIO,PIU' ATTENZIONE AI PROBLEMI DELLA GENTE,QUESTA E' LA CRITICA PRINCIPALE CHE GLI HO SEMPRE RIVOLTO.NN BASTA AZZERARE IL DEBITO PUBBLICO SE NN SI CERCA ANCHE DI RILANCIARE LO SVILUPPO ECONOMICO,E LA TUTELA DEI PIU' DEBOLI.MA SE VI ASPETTATE QUESTO DAL NANO E C.,STATE FRESCHI.FIGURIAMOCI SE CI SARA' UN ARRESTO ALLA PIAGA DEL PRECARIATO,MA CHE DICO ARRESTO,ANCHE UNA TIMIDO TENTATIVO DI.....PER NN PARLARE DELLA TUTELA DEI DIRITTI CIVILI.IN PIU',LA PAURA DEL PORCELLUM HA FATTO ANCHE SPARIRE QUEI POCHI PARTITI CHE PER QUESTE TUTELE LOTTAVANO.NN STO FACENDO MARCIA INDIETRO,HO VOTATO DI PIETRO E LO RIFAREI,MA NN POSSO IMPEDIRE ALLA TRISTEZZA DI DIRE LA SUA.CHI CI PENSERA' ORA?IL PD FARA' OPPOSIZIONE SULLE PRIVATIZZAZIONI?LOTTERA' CONTRO IL PRECARIATO?O VOTERA' LE PROPOSTE DELLA MAGGIORANZA SU QUESTI TEMI?BOH.VORREI AVERE DELLE RISPOSTE,MA NE HO UNA SOLA:SIAMO NELLA MERDA.
SPERO SOLO CHE QUESTA SIA L'OCCASIONE PER LA SINISTRA DI RIORGANIZZARSI,X VELTRONI DI CAPIRE CHE LA RICETTA TROPPO LIBERAL E POCO SOCIALIST SIA SBAGLIATA,CHE MAGARI TENDERE UNA MANO VERSO QUELLA PARTE DI SINISTRA CHE GLI HA DATO VOTI(PER I MOTIVI CHE HO GIA' DETTO TANTE VOLTE)SAREBBE MEGLIO CHE ANDARE A LETTO COI PRETI,E PER PRETI NN INTENDO QUELLI CON LA TONACA MA LA BINETTI E C.
PER POTER CREARE UNA SINISTRA ALTERNATIVA E MODERNA,SI',MA CHE NN SVENDA IL CULO DELLA GENTE.CHISSA',MAGARI IL RISULTATO SAREBBE STATO DIVERSO,ORA LO POSSO DIRE APERTAMENTE, NN SIAMO PIU' IN CAMPAGNA ELETTORALE,ABBIAMO PERSO E POSSO FARE TUTTE LE CRITICHE CHE VOGLIO.A BERTINOTTI E C, DICO:FORSE LA POLITICA DEI NO A TUTTO NN SERVE A MOLTO,ANCHE AI VERDI MI RIVOLGO:QUANDO SI DICE NO,SI DEVONO ANCHE PROPORRE ALTERNATIVE.
COMUNQUE SIA,AL DI LA' DEI VARI GIOCHI POLITICI,E STRABISMI VARI,SARA' IL PAESE A RIMETTERCI,DEL PAESE MI PREOCCUPO,CHE I POLTICI PAGHINO I PROPRI ERRORI,MA LA GENTE NO.ALMENO NON LA GENTE CHE NN CASCA NEI TRABOCCHETTI DEL FACILE POPULISMO E NEI DISCORSI AFFABULANTI DEI VENDITORI DI FUMO.CHI CI CASCA,BEN GLI STA.PERCHE' CAPISCO LA RABBIA,CAPISCO LA DISPERAZIONE,CAPISCO LE DIFFICOLTA' QUOTIDIANE,MA IL SUICIDIO NO,QUELLO NN E' LA RISPOSTA.E QUESTO E' STATO UN SUICIDIO DI MASSA,E RIGUARDA ANCHE CHI SI E' ASTENUTO ED HA LASCIATO CHE ALTRI DECIDESSERO AL POSTO LORO:NN VOGLIO CONVINCERVI DELLE MIE IDEE,MA SAPPIATE CHE NN RIMARRETE INDENNI,SIETE SULLA NOSTRA STESSA BARCA,NN ILLUDETEVI,SOLO CON UNA PICCOLA DIFFERENZA:C'E' CHI CI PROVA A REMARE,E CHI SI LASCIA TRASCINARE DALLA CORRENTE.
SCUSATE LO SFOGO,AMICI COME PRIMA,MA QUESTO MI SENTIVO DI DIRLO.
ED ORA,RESISTERE,RESISTERE,RESISTERE.IMPARI LA SINISTRA A NN SCANNARSI COME HA SEMPRE FATTO,DA TANTI ANNI,TROPPI,ORAMAI.

36 commenti:

ArabaFenice ha detto...

E' venuta l'ora che la sinistra faccia autocritica: perché non raccoglie più il favore degli operai?
le recriminazioni non servono a niente.

rudyguevara ha detto...

nn sto facendo recriminazioni,ma critica costruttiva.e spero che la sinistra faccia altrettanto.altrimenti nn se ne esce,da questo marasma.

LauBel ha detto...

pienamente d'accordo con arabafenice:la sx deve solo fare autocritica... ora mi consolo ascoltando fiorello alla radio che ironizza su ignazio la russa... mala tempora...

stefanodilettomanoppello ha detto...

ahahahaha era una battuta.

in realta io amo le donne e starei ad ascoltarle per ore tutte.
tranne quella che conduce il tg 4 quella proprio non la sopporto.

e solo una battuta sui luoghi comuni maschili.

cmq piacere stefanodilettomanoppello
in arte Stefanodilettomanoppello.

rudyguevara ha detto...

laubel,come vedi la mia è una critica,peccato che nn serva a niente xchè nn sono in politica,x fortuna.nn riuscirei a farla,possedendo uno spirito troppo critico che nn piace a nessuno.se solo la sinistra ne avesse avuto di più,di spirito critico,forse nn si sarebbe ridotta cosi'.ma anche gli italiani,indipendentemente da questo,se nn la smetteranno di attendere il salvatore e di bersi ogni stronzata dei politici,o pseudo tali,e se non la smetteranno anche di pensare nn oltre l'orticello dietro casa ma guardassero al futuro e anche ai problemi altrui,beh,nn se ne uscira' lo stesso,autocritica o no.

rudyguevara ha detto...

l'avevo capito,tranquillo.sei molto simpatico,e trovo il tuo blog molto originale.capisco perchè tu abbia inserito woody allen.piace molto anche a me.

LauBel ha detto...

hai ragione... se ognuno non si limitasse a guardare solo il proprio orticello...

rudyguevara ha detto...

sai laubel cosa penso?che garibaldi si rivolterebbe nella tomba,e lo dico senza voler fare demagogia,dal cuore.l'italia è stata fatta,ma a distanza di quasi 150 anni,dove sono gli italiani?dov'è il senso civico?dov'è la solidarietà?

Alessandro ha detto...

La cosa che più mi lascia perplesso è che chiunque abbia sale in zucca e un minimo di spirito critico, a prescindere dalla sua posizione politica, dovrebbe capire che questo tipo di destra non è adatta ad una democrazia. Possibile che se parlo con elettori di centrodestra tedeschi o lituani (!?!) scopro che abbiamo la stessa opinione su Berlusconi? Cosa manca ai nostri concittadini. Forse ha ragione la Tagesspiegel di oggi quando scrive: "senza la concreta possibilità di votare un politico serio che possa fare gli interessi del Paese, gli italiani si arrendono all'illusione dell'uomo forte."

sciacallo ha detto...

QUESTIONE OPERAIA. SEmplifico ma non credo di sbagliarmi di molto. 1) Gli operai fanno parte del sottoinsieme dei consumatori. 2) Stanno davanti alla TV (che sappiamo chi rappresenta) ed alle partite di calcio senza quegli anticorpi che dovrebbero essere obbligatori per tutti (cultura e simili). 3) Il comunismo doveva dare ricchezza a tutti e ha fallito. 4) quindi è la TV che decide quali sono i loro bisogni (Marx diceva; "liberi dal bisogno"). 5) La cultura alternativa è semplicemete CULTURA.6) almeno sino a ieri l'altro la (bassa) Lega ha pescato tra i giovani, perchè il giovane vede solo i colori e fa fatica a veder le sfumature, e molti giovani sono cresciuti sotto la tele (non sotto i cavoli). 7) la Lega, la destra, non hanno bisogno di essere coerenti; i loro elettori se ne sbattono. L'operaio sente ripetere da costoro le stesse cose che dice e sente al bar. Per saperne di più leggetevi Nanni Moretti di pochi gg or sono. C'è tutto.

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Purtroppo mancano le idee, anzi gli ideali, hanno fatto a chi la sparava più grossa, la gente è disorientata e non sa più a chi dare il voto. I lavoratori dipendenti non si sentono tutelati e non votano a questa sinistra.

Franca ha detto...

Il risultato del voto utile...
Pd comunque all'opposizione e Sinistra cancellata. CVD...

il Russo ha detto...

Stimo molto Franca ma il risultato di tutto ciò non é (solo) il voto utile, con una disamina del genere si è destinati a massacri anche nei prossimi anni.
Trovo stucchevole la domanda di arabafenice: perchè invece di fare domande per te retoriche, non ci spieghi cosa ti ha spinto a votare I FASCISTI (così perlomeno hai dichiarato che avresti fatto alla vigilia del voto)?
Ciao e grazie.

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Io ho fatto una scelta. Fatta questa scelta ora si rema cmq tutti insieme e dalla stessa parte ovviamente.

Tornassi indietro rifarei la stessa scelta. Ora, se non si capisce che molta sinistra ha votato PD uccidendo Bertinotti ma non convinta (quindi sono voti che Veltroni non avrò più perchè erano voti unatantum) e che altrettanta sinistra ha votato Lega e PDL, come hai giustamente commentato tu da me, non se ne esce.

Ci vuole un Partito laico alla Zapatero che decida di proporre di calmierare i prezzi di gas, luce, acqua, latte, pane, benzina, pasta, affitti, assicurazioni ecc....

Un Partito laico che difenda la laicità dello Stato.

Se uomini (nel senso universale del termine, ossia ovviamente anche donne) così verranno fuori e Partiti del genere nasceranno, allora abbiamo forse ancora un futuro.

Ciao Rudy
Daniele

ArabaFenice ha detto...

il russo: non sono tenuta a giustificare il perché del mio voto anche se qualche considerazione l'ho scritta sul mio blog. a me non interessano i motivi che ti hanno spinto a votare PD: è una scelta sacrosanta, individuale, legittima e rispettabile. non mi sognerei di metterla in discussione. Invece chi vota a destra deve essere additato. Bel senso della democrazia!
non ho capito cosa ci sia di stucchevole nella mia domanda che mi pare una domanda legittima.
Invece di irrigidirsi bisognerebbe tentare di dare una risposta. Leggo quella di sciacallo e prendo atto che i motivi risiedono nella sotto-cultura degli italiani, i partiti non hanno alcuna colpa. Del resto se lo dice Moretti non può essere diversamente.
"L'operaio sente ripetere da costoro le stesse cose che dice e sente al bar".
Questa frase è di un classismo spaventoso. Si nega all'operaio una qualsiasi capacità critica.
Mi chiedo chi siano davvero I FASCISTI in Italia, ammesso che essere FASCISTI sia peggio che essere COMUNISTI, nel senso estremo del termine. Ci tengo inoltre a precisare che da ITALIANA sono stanca di votare il meno peggio e vedo tale stanche zza anche negli altri. Per cui auspico un rinnovamento della politica, un miglioramento dell'insieme dei partiti e degli uomini che dovrebbero rappresentarci. Chi mi legge da tempo sa che sono sincera.
alla luce di ciò, è un mio sincero augurio quello che sinistra possa individuare le cause del proprio fallimento, anziché fare stime presuntuose su quale sia il livello intellettuale e culturale di chi la pensa diversamente, e ritrovi nuove basi per rilanciarsi. Perché mentre alcuni cancellerebbero centro e centro-destra dal quadro politico italiano, io ritengo, dall'altra parte, che il Paese abbia bisogno di una sinistra.

Anna ha detto...

Vedi cara Simona, le persone come noi alla Sinistra servono poco. Sembra una follia, ma non lo è. Noi parliamo, parliamo, ci compiaciamo delle nostre idee,voteremo sempre e comunque a Sinistra, qualunque cosa accada. Perché la sinistra è nella nostra anima e nel nostro cuore.Ma gli operai, i pensionati, le casalinghe, le minoranze,i diseredati, gli sfruttati, quelli sono la VERA Sinistra. Non noi che, nonostante tutta la buonafede, siamo dei salottieri, anche un po' snob.Dobbiamo riconquistare il popolo e la loro fiducia.La Sinistra ha delle enormi colpe di allontanamento vergognoso dalla gente comune.Speriamo che l'essere ormai extra parlamentari possa autarli a non pensare più al palazzo, ma agli interessi dei lavoratori e degli esclusi.
Un abbraccio.
A.

il Russo ha detto...

Primo, ecco una dei motivi della vittoria culturale reazionaria nel nostro paese, troppe volte siamo stati zitti ed è ora di rimediare: IL FASCISMO E' MERDA, lo dice la storia, lo dicono i suoi programmi xenofobi, maschilisti, populisti, gli atteggiamenti violenti e prevaricatori dei propri militanti dagli stadi sino alle squadracce in periferia, I COMUNISTI ITALIANI sono fra quelli che hanno liberato la nostra nazione dall'UNICA dittatura che c'è stata (sin qui), ossia quella fascista, i comunisti hanno lottato e ottenuto importanti diritti per la donna, per i lavoratori dipendenti, per i più deboli, quindi non permetterti più di paragonare gli uni fuorilegge da costituzione che nasce antifascista agli altri, a forza di fare i democratici e fare straparlare tutti ecco il risultato;
secondo, i rilevamenti ipsos davano da tre settimane la sinistra al tre per cento per L'ALTO NUMERO DI DISPERSIONE E ASTENSIONISTI A SINISTRA, questi sono dati aggregati studiati e resi oggi pubblici da Pagnoncelli, adesso la finiamo con la favola dei voti della sinistra che vanno al PD?
terzo, non so chi ti abbia detto che io ho votato PD (in cabina con me non ti ho visto), mentre proprio su blog avevo scritto di aver fatto voto utile al Senato (dove si sperava in un ballottaggio) e voto di cuore alla Camera (dove ci avevo visto giusto)dandolo alla sinistra arcobaleno: quella che negli ultimi dieci anni è stata sempre l'unica senza se e senza ma a scendere in piazza per difendere il difendibile, pur con tutti i suoi errori.
Quindi non venirmi a fare lezioni di democrazia e fatti un sano esamino di coscienza se condividi certi valori, in caso contrario ognuno per la sua strada o per la sua collina, quelle del Monferrato i fascisti li hanno conosciuti bene...

Alessandro ha detto...

Come si potrebbe non essere d'accordo con Araba fenice? Una democrazia necessita di gente seria che rappresenti le più diverse fasce della popolazione. E in Italia manca questo. Forse il discorso delle chiacchiere da bar non è però completamente sbagliato. L'errore non sta nell'operaio o nel pensionato che al bar esprime opinioni "superficiali". L'errore è in un sistema in cui non si è correttamente informati e la maggior parte delle persone non ha evidentemente i mezzi per formarsi un opinione adeguata. In una società correttamente informata e attenta ne il populismo di Bossi e Berlusconi, ne il perbenismo interessato di Veltroni potrebbero attecchire. In una società simile nessuno goirebbe per la scomparsa di un movimento politico che ha una storia e una tradizione importanti, a prescindere dalla sua collocazione politica. Ma forse sto delirando....

Spippy ha detto...

Io stringo i denti e provo a resistere. Ma ho paura di questo governo. E sono triste, perchè in quest'Italia non mi ci riconosco più. Eppure amo il mio paese..e quindi sì, cerco di resistere.

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Russo, grazie per la tua lezione di democrazia e complimenti per il rispetto delle idee altrui. Io sono un lavoratore dipendente. Coloro che come dici tu "sono sempre scesi in piazza senza me e senza se per difendere il difendibile" in questi due anni hanno solo difeso le proprie poltrone subendo il più possibile e accettando le direttive di Confindustria. Forse è per questo che la gente che va al Bar, ma non è idiota come pensano, non li ha votati. Con questo mi addolora che sia stata cancellata una sinistra vera in Italia.

caramella-fondente ha detto...

Questa cazzata del voto utile mi ha dall inizio della campagna elettorale dato ai nervi e tu lo sai...ma non troviamo i motivi del fallimento tra noi anti-berlusconiani....(sia che abbiano votato o no)
Il PDL ha vinto perchè è stato votato e non ci sono altre cause...stiamo cercando l ago in un pagliaio e non serve...
Serve essere compatti e uniti contro la Mafia e non piangere sulla sconfitta politica...
Forse politicamente siamo perdenti, ma eticamente siamo vincenti e questa deve essere la nostra forza e non perdiamo di vista l obiettivo ciascuno nel proprio partito...
Io sono nata rossa e fino a quando la mafia non entra nel rosso, lo rimarrò...
Ciao Simona
Domani ricompro i cioccolatini e te li offro...oggi me li sono magnata tutti...

caramella-fondente ha detto...

Bravo Daniele...ci vuole un zapatero...adesso nel governo non c è nessuna forza comunista o socialista....penso sia l unico governo europeo a non avere una componente socialista o comunista laica....questo sì che è medioevo!!!

il Russo ha detto...

Mi spiace Virgilio Rospigliosi ma rivoltare la frittata é cosa assai schifosa.
Io semmai, dopo aver fatto una domanda sottolineando una contraddizione ed aver ricevuto risposta piccata, ho preteso che lezioni di democrazia non me ne venissero date da chi vota Fiamma Tricolore di Romagnoli (uno che nega l'esistenza dei campi diconcentramento).
Ora, la dinamica dei forum e dei blog è vecchia e rodata, se mi si vuol far passare per antidemocratico perchè schifo tutto ciò che è fascista sia pure fatto, io del mio antifascismo militante ne vado fiero, sono rimasto il solo? Grazie al cielo non credo, per sicurezza te lo dico fra una decina di giorni, sempre se i tanti democratici che ci sono in giro dalle mie parti di fiamma tricolore e cuginetti di forza nuova ci lasciano.

riccardo gavioso ha detto...

condivido il tuo ottimo articolo: critica costruttiva e bagno di umiltà. Tornare tra la gente con dei rappresentanti che non sembrino fuori posto tra alla gente.
Invece mi pare di vedere come sia già iniziato il gioco al massacro. Del resto, abbiamo appena scelto il tuffo nella brace, e certi vizi sono difficili da togliere.

ArabaFenice ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
ArabaFenice ha detto...

Il russo:
innanzitutto ti invito a smorzare i toni se non altro per rispetto alla padrona di casa che, pur essendo chiaramente schierata, ha sempre fatto di questo blog un terreno di rispettoso confronto.
Frequento questo blog da tempo, i suoi visitatori sono per lo più simpatizzanti di sinistra e centro sinistra e con loro non ci sono mai state polemiche o violenza verbale. Anzi i toni, pur nella diversità di vedute, sono sempre stati molto sereni, come sa bene la padrona di casa.
Ti invito quindi a darti una calmata e solo allora - se ne avrai voglia - possiamo continuare a discutere serenamente come ho fatto finora.

angelo dei boschi ha detto...

Bè io nn so più cosa pensare!
Dove abito ora io è sempre stato un posto "rosso". Qui gli abitanti il rosso ce l'hanno codificato geneticamente... eppure uòlter ha preso un totale di soli quindici voti in più rispetto al nano, è sintomatico!!!
Nn so più ke pensare!!
Un abbraccioe grazie del passaggio!

rudyguevara ha detto...

alessandro,hai centrato in pieno.in fondo che l'italia sia un paese un po' fascistoide nn è cosa nuova:cercano il padre-padrone che ti toglie ogni preoccupazione,poco importa se la libertà diventerà una chimera!allora l'olio di ricino,oggi la tv:più indolore per il corpo,catastrofe x i cervelli!sciacallo,concordo su tutto,tranne che su una cosa:il comunismo nn doveva portare ricchezza,ma giustizia sociale.fermo restando che i paesi comunisti hanno fallito perchè nn applicavano le stesse cose che propugnavano,ma hanno realizzato solo sanguinarie dittature,c'è da dire che giustizia sociale nn piace a tutti:chi ha,nn è interessato all'articolo,e chi nn ha si illude di poter diventare come loro.catastrofe totale,quindi!virgilio,è colpa un po' di tutti,ma io ce l'ho soprattutto con chi si attende dei miracoli.i miracoli nn ci sono.fermo restando che la sinistra deve fare autocritica,e ritrovare se' stessa.franca x questo motivi secondo me nn si puo' dar tutta la colpa al voto utile,che poi è una realtà imposta nn da veltroni,ma DA chi sta tornando al governo.veltroni ha le sue colpe,e la sinistra arcobaleno le sue,gli italiani le loro,e di tutti questi litigi il terzo gongola.è la solita vecchia storia,rimbocchiamoci le maniche e andiamo avavanti,inutile piangere sul latte versato(anche se a volte da sola confesso che..........)russo,d'accordo con te.sulla diatriba tra te e araba fenice nn metto bocca.a te araba fenice dico:credo che tu sia arrabbiata,e tanto.come lo siamo tutti.ognuno ha i suoi ideali e le sue idee e nn le voglio mettere in dubbio nè criticarle.daniele,nn parliamo più delle rispettive scelte,ognuno ha fatto quello che sentiva di fare e nessuno deve convincere nessuno.per quanto tu auspichi,mi sa che siamo lontani.ma niente è impossibile,basta volerlo.lo vogliono gli italiani?nn lo so.i politici italiani troveranno un accordo tra loro?di nuovo nn lo so,ma so che è in questo senso che si deve lavorare.anna,nn so se siamo snob(io un po' mi ci sento,anche se sono snob verso gli stupidi,ecco la stupidità mi irrita tantissimo nn riesco a trattenermi,divento snob e arriccio il naso,anche se a volte mi sento stupida anche io e arriccio il naso pure contro me stessa),probabilmente se nn serviamo alla sinistra è perchè la sinistra stessa si è imborghesita troppo,parlo dei dirigenti ovvio.io ho fatto l'operaia,ho fatto anche le pulizie,oggi posso permettermi di nn lavorare e fare la casalinga x scelta,ma nn mi sento una privilegiata.leggo molto,mi sono fatta un po' di cultura da sola.facciamo i conti come tutti alla fine del mese.nn illuderti troppo sulla nobiltà dei sentimenti della classe bassa,e te lo dico con cognizione di causa:la gente è gente,buona e cattiva in ogni strato sociale che incontriamo.tra loro,come tra i più ricchi,si trova di tutto:da chi pensa che l'istruzione sia importante a chi sogna solo il suv,tra chi odia i gay e chi invece con orgoglio dice di esserlo anche se nn è vero x solidarietà,tra chi picchia la moglie e chi coglie fiori,tra chi va a messa e chi mangia i preti e poi si sdilinquisce di fronte ad un ex-voto,c'è di tutto.nessuno è migliore perchè sta peggio,se fossero migliori nn voterebbero lega.cosi' come gli altri,scusa lo sfogo,ma ce l'ho un po' con tutti,a destra,a sinistra e a dritta.la gente ha poco sale in zucca,e gli illusionisti lo sanno e ne approfittano.detto questo,forse dovremmo diventare più illusionisti pure noi.questo la massa vuole.almeno,la maggioranza.nn so se sia un male tipicamente italiano,forse una volta nn era nostra priorità,ma oggi è cosi'.gli altri popoli sono cresciuti,noi siamo rimasti lì.forse è quella la verità,spero di avere torto xchè se cosi' fosse,l'autocritica che tanto auspico servirebbe a ben poco,ma va fatta.bisogna pure tentare.

il Russo ha detto...

Cara arabafenice, finiamola qui.
L'ho già detto che rivoltare la frittata è vile, continua pure a votare Romagnoli, a non rispondere alle domande in proposito(fai bene , un pò di pudore) e ad invitare gli altri ad essere democratici e ad usare toni bassi.

rudyguevara ha detto...

alessandro,il delirio è collettivo.nn mi riconosco in questo paese,ecco tutto quello che ho da aggiungere.nn mi piace e mi sento in pericolo.nn di vita,ma di vivere qui con questa merda e ingoiarla mio malgrado.cosi' dicendo rispondo anche a tutti gli altri:la verità è che sono un po' stanca.stanca di dover cercare sempre ragioni sui comportamenti dei miei e vostri connazionali.caramella,nn credo ci stiamo scannando tra noi se facciamo un po' di autocritica sugli anti berlusca:mi riferisco ai politici:dov'è la sinistra che vogliamo,è tra veltroni e bertinotti?andava bene anche bertinotti premier?siamo seri:i nostri leader hanno perso il contatto con la gente,parlano politichese e sanno dire solo no a tutto.nn nomino veltroni perchè nn lo considero un leader x noi.ma nemmeno bertinotti mi rappresenta.l'avrei votato,nonostante tutto,perchè come te sono rossa dentro e rossa moriro',ma rossa piu' di lui anche se più realista.lui si accontentava di fare opposizione,io no:io voglio vincere.e nn x il gusto di vincere,ma perchè lì nn ci sta sarkosy o la merkel,ci sta lo sfascio dei valori in cui credo.avrei votato pure chirac x evitare il nano,figurati se nn votavo veltroni ed i suoi!nn è servito,ne prendo atto.spero che anche loro lo facciano.grazie x i cioccolatini che mi hai promesso,spero che l'offerta resti valida.ora scusatemi tutti,se nn rispondo a tutti nel dettaglio,ma credo di aver esposto la mia opinione,velatamente pessimista(per usare un eufemismo).mi spiace che in alcuni dei vostri commenti vi stiate accanendo l'uno contro l'altro,ma x fortuna sono scambi verbali.continuate pure senza di me,questo spazio è vostro quanto mio.nn censurerei mai nessuno.nn invito nessuno a fare niente,se volete offendervi fate pure,ma pensate bene questo:dall'alto dei loro scranni,è questo che loro vogliono.riccardo,penso tu possa concordare con me anche su questo punto,e grazie x i tuoi complimenti..

ArabaFenice ha detto...

simona:non sono affatto arrabbiata.non tenevo né per Berlusconi né per Veltroni. Il risultato elettorale era prevedibile e mi lascia indifferente. ma anche se avesse vinto Veltroni sarei rimasta indifferente.
per cosa dovrei essere arrabbiata? Mi piace discutere di politica ma ti assicuro che lo faccio con distacco, più con la testa che col cuore. Probabilmente è un mio limite: discuto ma non mi accendo.
FAtta questa premessa, dico solo che la scelta di ogni elettore è sacrosanta e ha pari dignità. Il voto non va criticato ma interpretato e qui mi ricollego al discorso dell'autocritica.
E' comune pensiero che molti italiani siano andati al voto turandosi il naso, cercando di far prevalere quello che a loro insindacabile giudizio ritengono il male minore. Anche tu lo hai fatto, da quello che hai sempre detto.
Io non me la sono proprio sentita di essere artefice della vittoria di Berlusconi o di Veltroni che secondo me - e si può pure non essere d'accordo - sono due facce della stessa medaglia. Ho dato un voto inutile che non ha contribuito né alla vittoria di uno, né alla sconfitta dell'altro.
Il centro-sinistra ha perso, la sinistra ne è uscita con le ossa rotte. Sarebbe il caso di capirne il perché così che la sinistra possa risorgere dalla sue ceneri, trovare punti da cui ripartire, perché anche se la sinistra non l'ho votata credo davvero che il Paese e la democrazia abbiano bisogno di essa.
Invece, in questi giorni, leggo solo invettive contro il popolo che - ricordo - è sovrano. Come se politici e partiti non avessero nessuna colpa.
Gli italiani, chiaramente quelli che hanno permesso questo risultato elettorale, sono stati apostrofati (ti cito quanto ho letto nei vari blog) cretini, stupidi, shpalman, rincretiniti dal bagaglino, buffoni, privi di senso civico, cialtroni, razzisti, mafiosi, corrotti, furbetti, sprezzanti delle regole, superficiali, fascisti, privi di cultura, ignoranti, con morale doppia . E se invece fossero semplicemente delusi dalla precedente esperienza di Governo?
Secondo me - anche se Alessando ha ragione lamentando la carenza di quegli strumenti che dovrebbero aiutare i cittadini ad essere correttamente informati - gli italiani non sono così imbecilli e privi di senso critico come li si vuole descrivere e probabilmente molti hanno votato Berlusconi & C. pur non fidandosi di lui, pur non apprezzando certe sue uscite, pur sapendo del suo conflitto di interessi. Hanno votato quel centro-destra perché è l'unico che avevano a disposizione.
Secondo me sarebbe più intellettualmente onesto e, anche più democratico, chiedersi come mai la sinistra abbia fallito NONOSTANTE Berlusconi e tutta una serie di suoi comportamenti discutibili e che - mi sei testimone - non mi sono mai risparmiata di criticare, pur non individuando in lui l'unico male di questa disastrata nazione.

Anonimo ha detto...

ANCH'IO
ho dato il mio voto per CONVINZIONE anche se ritenevo e criticavo piuttosto deboluccio il programma delle SINISTRE ARCOBALENO.Il risultato delle elezioni ce lo siamo voluto e meritato.Mi dispiace col cuore,con la testa e con le mie RADICI,ma è così.Il malumore continuava ad aumentare e il cinismo pure.Gli intellettualierano latitanti e quando non lo erano,saltavano fuori timidi se non impauriti.Ma anche se le ragioni della diffidenza e del malessere hanno validi motivi d'esistere,le critiche mosse sono sempre state generate più su una base emozionale e poco razionale.Le stesse cose,dette nello stesso modo,le si potevano sentire anche dalla estrema DESTRA.E simili giudizi emozionali hanno portato solo a litigare,incolpandosi a vicenda e delegando a questo o a quello,azzerando senso e valore.E LA MEMORIA STORICA CI DICE QUANTO L'IRRAZIONALITA' DELLE MASSE HA PORTATO,INVOLUZIONE CON CONSEGUENTE AVANZATA DELLE FORZE REAZIONARIE FINO A CONSEGNARSI TOTALMENTE NELLE LORO MANI...Certo che anche le condizioni economiche oltre quelle umane,culturali e sociali sono incontrovertibili nel loro essere REALTA'.Resta sempre e comunque che,il CINISMO DI QUEI GRUPPI DIRIGENTI (puffo,lega,nani e nanetti,sono stati svelti e abili a far passare l'involuzione per progresso.Pronti tutti ad erigersi salvatori della patria e,(ricordando "nu poco vero nu poco per finta") che i fucili ce stanno sempre in cantina e pronti a saltar fuori ,ad essere lucidati per fare il proprio dovere...
Beh,ora siamo in gioco NOI.Auguriamoci anche di capire che ciò che in ballo NON è un gioco ma è la nostra DEMOCRAZIA da difendere,con la SERIETA',CON L'ORGANIZZAZIONE,CON L'IMPEGNO,CON IL CORAGGIO DELLA LOTTA PERCHE' CI SI CREDE! Bianca 2007

rudyguevara ha detto...

cara araba fenice,quando dicevo arrabbiata nn intendevo x i risultati elettorali,ma per la situazione del nostro paese,x la mancanza di legalità,di certezze,e l'incapacità dei politici di trovare una soluzione.sugli italiani sai come la penso,così come sui politici,quindi nn mi ripeterò.nn so chi abbia ragione,sugli italiani,su tutto,ma io la mia opinione me la sono fatta.guarda che la prossima volta probabilmente vincerà il centro-sinistra,dopodichè di nuovo il centro-destra,e così via.succede cosi' da anni.capisco i problemi,ma attendersi miracoli no.secondo me gli italiani questo cercano,un miracolo.e chi sa meglio interpretare i loro sogni,chiamiamoli cosi', vince.la sinistra vince quando berlusconi nn ha mantenuto le promesse,e viceversa.nn posso considerare gli italiani un popolo intelligente,mi dispiace.e nemmeno lungimirante.i politici sono il nostro specchio,ecco cosa penso.inutile aspettarci da loro quello che noi nn siamo disposti a fare.li vogliamo onesti,e poi pensiamo che il mondo è dei furbi.parecchi si incazzano con chi ruba solo perche' loro nn ci sono riusciti,con chi non paga le tasse xchè loro nn possono evadere.nn parlo x tutti,ma x la maggioranza sì.e questo lo trovi in chi vota a destra e in chi vota a sinistra.vuoi sapere cosa penso?che nn credo più negli uomini.e non da questo lunedi'.forse sono una snob,una misantropa,forse tutto questo o niente di questo,nn voglio fare la don chisciotte che lotta contro i mulini a vento,mi ci infilo anche io nei guasti di questa società.ma io mi voglio prendere le mie di responsabilità,nn quelle del mondo intero.nn sono gesù.basterebbe che ognuno di noi,me compresa,sapessimo prenderci le nostre responsabilità,x migliorare questo mondo.

rudyguevara ha detto...

bianca,concordo pienamente con la tua analisi.smettiamo di farci la guerra tra noi,nn solo tra gente di sinistra,ma tra italiani tutti,almeno quelli di buon senso,uniamoci e facciamogliela vedere:che l'italia nn è in vendita.quanto alla sinistra che è sparita dal parlamento,mi dispiace moltissimo e tu lo sai,come nn potrebbe essere motivo di rabbia e tristezza?,però un po' di ragioni ci saranno,oltre a quelle del voto utile.noi possiamo permetterci anche di insultare i filo-berlusconiani o filo- lega,nn sarà fairplay ma siamo umani anche noi,e poi nn mi risulta che loro siano mai stati teneri nei nostri confronti,nn voglio sentir dire che bisogna essere politically correct,!ma i politici no:devono interrogarsi e ripartire da dove hanno lasciato.con mezzi migliori.con parole migliori,ma soprattutto fatti.

ArabaFenice ha detto...

Per la situazione del Paese sono delusa ma è una delusione che ha preso piede già molto prima di questa tornata elettorale, alla quale sono arrivata così rassegnata da diventare indifferente. Senza nemmeno una residua passione e fiducia che in te - per fortuna per te - è rimasta.
Stralcio alcune considerazioni dal mio post:
"Si tratta solo di decidere di che morte morire. Decidere tra un cancro e un tumore. Che sono due modi diversi di chiamare lo stesso male. E non venite a dirmi che si tratta di qualunquismo perché per me è puro realismo e disincanto".

"Voterò senza la cieca fiducia che sia il male minore, senza la cieca fiducia che un suo esponente domani non si alzi e si metta a sentenziare imbarazzanti cazzate , di quelle che spesso escono dalla bocca dei nostri politici facendoci fare figuracce internazionali notevoli".

"E' comico che, per vincere le elezioni, il popolo di sinistra debba votarsi Veltroni e quello di destra debba votarsi Berlusconi, molti, non turandosi il naso, ma con la maschera antigas. Ci vuole un RESET".

Credo che queste frasi dimostrino chiaramente come condivida, anche se con motivazioni diverse, il tuo stesso sentimento.

Io spero davvero in un rinnovamento, spero davvero di ritrovarci alle prossime elezioni a votare (anche per schieramenti diversi) con convinzione e fiducia. e non mi auguro che questo governo abbia vita facile, anzi spero che Veltroni sia capace di fare la migliore opposizione possibile.
Ma non sempre questo è possibile. Siamo di fronte a dei politici che fanno finta di litigare (e noi stupidi a tifare dietro..) ma che in realtà si parano il culo a vicenda (scusami la volgarità).
La sinistra non fa la legge sul conflitto di interessi e alluga la vita a Rete4 e Forza Italia para il culo a chi è coinvolto nell'affare Unipol. E' da questo che mi sono voluta dissociare con il mio voto "inutile".
NOn sono una nostalgica del fascismo, non è la prima volta che lo ribadisco: la mia valutazione sul fascismo, sui metodi fascisti e sulla violenza è negativa, nonostante i famosi treni in orario.
Ma poi, alla fine, per qualcun bisogna pur votare se non si vuole far parte dell'esercito degli astensionisti: la simpatia per la Santanché e le politiche sociali mi hanno reso La Destra la migliore candidata alla mia preferenza. Del resto se non mi riconosco proprio nell'estrema sinistra che posso farci?
E' una mia opinione opinabile - questo sì - e non necessariamente condivisibile ma la cui legittimità non accetto che venga messa in discussione, soprattutto da chi non mi conosce e non mi legge.
Purtroppo, cara Simona, la realtà è questa e chi come te ci mette - ammirevolmente - il cuore nelle idee è destinato a grandi delusioni. E quelle peggiori non sono quelle che vengono dagli avversari ma quelle che vengono da coloro in cui riponiamo fiducia.

rudyguevara ha detto...

arabafenice,siamo lontane politicamente,ma sappi che troverai sempre in me una persona con cui dialogare.avevo letto il tuo post.secondo me lamentiamo gli stessi disagi,ma da ottiche diverse.niente di male in questo,anzi c'è scambio,e lo scambio è costruttivo.credi che nn sia delusa anch'io?da tutti?però la mia anima rossa si ribella,la mia voglia di contribuire nn si placa,anche se so che posso fare ben poco,possiamo fare ben poco.nn mi sento ben rappresentata da nessuno,se nn ci fosse stato il problema del voto utile avrei votato arcobaleno ma anche lì sapendo che esistono molte lacune.nn ho mai trovato in nessun partito una valida rappresentanza,ho sempre votato la cosa che ritenevo più vicina a me.sono loro,e nn ho potuto votarli,ma pazienza.ricostruiremo.spero.e spero che in futuro potremo accostarci a paesi come la francia,la germania,l'inghilterra,dove destra e sinistra hanno comunque in comune il senso dello stato,dove si puo' votare con cuore chi ci e' affine davvero e dove,se vince la parte a noi avversa,nn ci sia da temere niente di catastrofico, dove l'opposizione può essere efficace ma anche costruttiva.ora come ora nn è cosi'.che altro dire?meno male che nn ho figli,nn avrei cuore di presentar loro un paese cosi'.